Formula 1, la classifica dei guadagni: comanda proprio lui | Compenso faraonico

Formula 1, la classifica dei guadagni: comanda proprio lui, ancora una volta in vetta. La graduatoria regala anche qualche sorpresa inaspettata per i fan

Come è noto, il Circus è uno degli ambienti sportivi più ricchi in circolazione. Non si accede a questa élite se non si hanno a disposizione fondi importanti. Tra i piloti il paperone numero uno resta sempre Lewis Hamilton.

Hamilton Leclerc e Verstappen
Hamilton Leclerc e Verstappen – Mondofuoristrada.it

Da che mondo è mondo la Formula 1 è sinonimo di ricchezza. I piloti, ancor più dei calciatori, sono sempre stati degli stereotipi legati al business, agli ingaggi mostruosi e alle sponsorizzazioni impazzite. I guadagni che girano nella classe regina del Motorsport sono di gran lunga al di fuori di ogni altro ambiente sportivo, eccezion fatta forse per l’eccellenza degli sport americani. 

Già in passato idoli come Senna e Schumacher arrivarono a toccare numeri davvero pazzeschi, costituiti da due anime di introito: la parte privata e l’emolumento del team. Alla voce contratto va aggiunta infatti tutta la parte relativa agli accordi che ognuno dei volti più famosi sottoscrive con i brand di portata internazionale. 

Pensare ad un driver di F1 come ad una multinazionale, in alcuni casi, non è un’idea priva di fondamento. Ferrari, Mercedes e Red Bull sono in grado di moltiplicare la notorietà dei propri alfieri, rendendoli idoli planetari.

Formula 1, la classifica dei guadagni: in testa c’è sempre Lewis Hamilton

Hamilton Formula 1
Hamilton Formula 1 – Mondofuoristrada.it

Quello che in molti si domandano è: quanto guadagna oggi un pilota di Formula 1? A questo tipo di interrogativo si somma la curiosità relativa a chi sia il personaggio del Circus ad avere il portafoglio più gonfio.

Andando a prendere una classifica riportata dai colleghi di RacingNews365, si ha un quadro della situazione di certo molto più chiaro. Il report indica come ad oggi il più ricco sia sempre Lewis Hamilton, in cima alla lista da diversi anni. Il baronetto inglese è una star a tutto tondo, con le sue battaglie per l’ambiente e per i diritti umani. La Mercedes l’ha ricoperto d’oro per tenerlo legato a sé tutti questi anni e ora il conto in banca del britannico ringrazia.

Nella graduatoria stilata troviamo nelle prime posizione anche l’attuale campione del mondo in carica e i due veterani Alonso e Vettel, fresco di ritiro nel 2022. Il più “povero” dei 20 presenti sulla griglia di partenza è Yuki Tsunoda, con uno stipendio che non arriva “nemmeno” a 800mila euro.

Sul podio dei più ricchi in F1 non ci sono i due piloti Ferrari: Leclerc e Sainz più “poveri” di Vettel

Formula 1 guadagni
Formula 1 guadagni – Mondofuoristrada.it

Ecco la classifica dei paperoni in Formula 1. Va sempre ricordato come a questi numeri (relativi solo all’ingaggio percepito dal team) vanno aggiunti i soldi provenienti dalle sponsorizzazioni private, che ogni pilota possiede.

Lewis Hamilton – 40 milioni
Max Verstappen – 35 milioni
Fernando Alonso – 20 milioni
Sebastian Vettel – 15 milioni
Daniel Ricciardo – 15 milioni
Lando Norris – 15 milioni
Charles Leclerc – 12 milioni
Carlos Sainz – 10 milioni
Valtteri Bottas – 10 milioni
Sergio Perez – 10 milioni
George Russell – 5 milioni
Esteban Ocon – 5 milioni
Pierre Gasly – 5 milioni
Kevin Magnussen – 5 milioni
Guanyu Zhou – 1 milione
Mick Schumacher – 1 milione
Nicholas Latifi – 1 milione
Yuki Tsunoda – 75o mila