Ferrari, un modello rarissimo va all’asta per pochi soldi: in Italia potrebbe essere illegale

Avete mai visto questo raro modello della Ferrari in circolazione? Altamente improbabile. Questa versione ha un dettaglio da non sottovalutare che potrebbe renderla completamente illegale nel nostro paese, ecco quale.

Comprare un’auto da collezione è un processo complicato perchè bisogna assicurarsi di avere a che fare con un venditore onesto, con un’auto originale e non che promette di essere qualcosa che non è realmente e soprattutto legale da vendere. La rarissima Ferrari che potete ammirare in foto per esempio non è ciò che sembra e questo potrebbe sconvolgere i collezionisti che ne vorrebbero guidare una.

Copertina Canva 11_12_2022 MondoFuoristrada
Non è come sembra… (MondoFuoristrada.it)

Vendere e comprare

Tra le automobili più ricercate dai collezionisti, si sa, ci sono le Ferrari, di qualunque tipo, epoca e modello esse siano. Che parliamo di una Ferrari F40 uscita “ieri” in senso storico o di una ben più rara e costosa 250 GTO che può arrivare a costare milioni e milioni di Dollari ad un collezionista particolarmente abbiente, le Rosse hanno qualcosa in comune. Quando una va all’asta, i collezionisti si mettono letteralmente le mani addosso a vicenda per averla.

Un modello tra tutti almeno per chi è un grande patito di questa epoca storica però va a scuotere il mercato nel momento in cui esce all’asta sul mercato mondiale. Si tratta di un’auto senza la quale gli anni settanta non sarebbero stati gli stessi, un veicolo che negli Stati Uniti ha accresciuto mostruosamente la fama già consolidata della casa italiana. Forse, avete già intuito di quale bella spider stiamo parlando…

Ferrari Web Source 11_12_2022 MondoFuoristrada
Ferrari Daytona Spider (MondoFuoristrada.it)

Stile e personalità

Presentata sul finire degli anni sessanta e rimasta in produzione per soli sei anni, la Ferrari 365 Daytona è una delle più belle automobili del periodo che un vero appassionato del marchio di Maranello non si lascerebbe mai sfuggire qualora dovesse andare all’asta. L’automobile è molto rara – ne hanno prodotte meno di 1.500 in totale – e la sua versione più ambita è a tutti gli effetti quella convertibile come questa che vedete in foto.

La rara e potente Daytona Spider, il cui design è stato curato niente poco di meno che da Pininfarina nell’edizione GTB4, fa gola ai collezionisti di tutto il mondo perchè incarna perfettamente lo stile della casa negli anni settanta, con linea a cuneo, motore V12 e tanta classe da vendere. Secondo diverse fonti online che abbiamo consultato però, la scarsità di esemplari sul mercato fa si che il prezzo della vettura salga fino a 2 milioni di Dollari, ecco perchè questo annuncio ci è subito sembrato sospetto.

Truffa legalizzata?

L’automobile in foto non è quello che sembra: con un prezzo di soli 37.000 Dollari in effetti poteva davvero essere la leggendaria spider che tutti gli appassionati vorrebbero guidare su una strada assolata in California? Ovviamente no! Ma allora, come fa a costare così poco? E’ forse una brutta copia cinese dell’auto vera e propria come ne abbiamo viste a centinaia negli ultimi anni?

Replica Web Source 11_12_2022 MondoFuoristrada
Già, è solo una replica molto convincente (MondoFuoristrada.it)

Costruita anch’essa nel 1974 la replica in foto usa comunque un telaio di tutto rispetto ovvero quello di una Chevrolet Corvette potente ma non bella quanto la Daytona originale: ci dispiace, Chevy, ma per noi le cose stanno così! Anche la disparita di prezzo è degna di nota, ecco perchè il venditore ci ha tenuto a specificare il tutto nell’annuncio scrivendo “replica” a caratteri cubitali sopra il titolo del bando per l’asta.

Ebbene si perchè vendere un’auto sportiva come questa senza però specificare che si tratta di una versione rimaneggiata potrebbe essere considerata una vera truffa nel nostro paese. Come al solito, la morale della storia è semplice ed è di controllare sempre molto bene con chi stiamo facendo affari prima di acquistare un’auto. In questo caso, è specificato che l’auto è una replica…ma se non fosse stato così? Avreste capito al volo l’inganno o ci sareste cascati in pieno?