Ferrari trema: arriva la supercar cinese che mette tutti in riga | Prestazioni esagerate

Nessuno è più al sicuro da quando è arrivata lei, la supercar completamente Made in China che mette davvero paura alla concorrenza europea. Ecco quando – e se – arriverà anche qui da noi a preoccupare Ferrari e co.

Quando un marchio poco famoso lancia un’automobile, le case più blasonate iniziano a tremare: quante volte è già successo che una casa non troppo celebre mettesse letteralmente con il sedere per terra marchi ben più famosi e ricchi? Potrebbe succedere ancora, stavolta con un modello che arriva da molto lontano e con una casa che fino ad ora non si era mai sentita nominare nel mondo delle supercar.

Cinese Canva 10_1_2023 MondoFuoristrada.it
La mossa del Dragone è ambiziosa… (MondoFuoristrada.it)

Dove non te lo aspetti

Quante volte nella storia è successo che una supercar praticamente uscita dal niente sbaragliasse la concorrenza? In Europa abbiamo vari esempi di case che hanno devastato la concorrenza pur nascendo quasi per caso come la scandinava Koenigsegg che produce ormai alcune delle hypercar più veloci e potenti al mondo o la Bugatti, rinata dalle ceneri di ben due fallimenti consecutivi.

Una casa che storicamente ha pagato lo scotto di guardare dall’altro in basso la concorrenza di marchi meno celebri è sicuramente Ferrari che per ben due volte negli anni sessanta e settanta si è vista punita per la sua superbia prima dalla Ford GT durante l’edizione della 24 Ore di Le Mans del 1966 in cui la supercar stravinse contro le più blasonate Rosse del fondatore Enzo e la seconda con la Lamborghini Miura che non venne considerata una minacciosa rivale finché non fu troppo tardi!

Progettare Web Source 10_1_2023 MondoFuoristrada
La storia si ripete? (MondoFuoristada.it)

La minaccia orientale

Ora, è davvero presto per dire frasi come “la storia è destinata a ripetersi” ma quello che sta succedendo in Cina forse dovrebbe preoccupare almeno un po’ Ferrari, ma non soltanto lei. Chi produce supercar dovrà sicuramente fare i conti nei prossimi anni con un mostro industriale che finora ha sempre rincorso gli altri…ma che sta iniziando a capire come funziona il gioco.

Parliamo del mercato cinese in cui marchi come la BYD, anagramma di Build Your Dreams, stanno piano piano imponendosi come realtà di tutto rispetto. La fama di “plagio ambulante” che molte case cinesi si sono attirate arrivando sul mercato europeo con progetti falliti in partenza non tocca questa casa, la quarta produttrice di automobili più importante del 2021 stando ai dati raccolti sul mercato asiatico che conta vendite sempre maggiori per il colosso.

Correre a tavoletta

Proprio la casa cinese ignorata fino a questo momento in Europa che rappresenta un traguardo importante per tutte le case asiatiche si prepara a lanciare il proprio marchio premium, Yangwang che in cinese significa “fissare in alto”, forse un modo per sfidare indirettamente quelle case che hanno sempre guardato dall’alto in basso le produttrici di quattro ruote cinesi fino a questo momento. La casa ha ufficialmente deciso di lanciare i suoi primi due veicoli, un SUV di lusso ed una supercar di razza.

Yangwang Web Source 10_1_2023 MondoFuoristrada.it
E con la Yangwang U9 c’è poco da fare gli altezzosi (MondoFuoristrada.it)

La vettura ad alte prestazioni costruita dal brand premium di Build Your Dreams è davvero spaventosa se la guardate dal punto di vista di un marchio europeo con una consolidata reputazione sul mercato occidentale anche perchè non sembra avere nulla da invidiare alle rivali, a differenza di altri prodotti cinesi meno degni di attenzione. La supercar infatti si presenta con una linea avveniristica, un motore completamente elettrico costituito da quattro blocchi per un totale di 1.100 cavalli ed un’accelerazione da 0 a 100 degna della Bugatti Chiron con soli 2 secondi di stacco!

Numeri impressionanti che non sono ancora stati verificati ufficialmente. Ma crediamo sulla parola alla casa che come potete vedere, propone un design originale e non il solito plagio. La vettura dovrebbe costare circa 150.000 Euro che non sono molti per una supercar considerando il costo di auto dalle prestazioni analoghe come McLaren e Pagani anche se rimane un’incognita non da poco: la batteria! Quanta autonomia può avere un’automobile con queste prestazioni? Presto lo scopriremo.