Patente auto, se non lo fai subito rischi di non guidare mai più

Guidare non vi piaceva più e così vi siete “ritirati” apprendendo la patente al chiodo. Come si fa a tornare in pista o meglio in strada senza avere problemi con la legge? Seguite questo consiglio, eviterete grossi problemi.

Quando si parla di patente sospesa, ritirata o revocata è sempre meglio stare attenti per non cadere in situazioni legali ambigue che possono costarvi davvero care. In questo caso, se non segui la procedura nel modo giusto, rischi di non tornare mai più a guidare sulle strade pubbliche. Ecco il giusto iter per tornare in possesso della propria licenza di guida senza incorrere in brutte sorprese…

Ridare Canva 30_11_2022 MondoFuoristrada
Come farsela ridare (MondoFuoristrada.it)

Ritiro dalle strade

Può capitare che per qualsiasi motivo una persona decida di tirarsi fuori dalle trafficate e caotiche strade italiane, scegliendo volontariamente di non rinnovare la propria patente di guida perchè magari non vuole più sedersi dietro un volante: può succedere dopo un trauma psicologico come un incidente, perchè si ha un’alternativa migliore come un buon servizio di trasporti pubblici o semplicemente per pigrizia.

Altre persone sono costrette a rinunciare a guidare per cause di forza maggiore come una malattia, un grave infortunio che richiede un tempo di recupero molto importante e via dicendo. Per qualsiasi motivo insomma un giorno potreste decidere di appendere la vostra…patente di guida al chiodo e farvi scarrozzare da qualcun altro senza dover rendere conto di questa decisione a nessuno, Stato italiano incluso. Ma i tempi cambiano.

Licence Canva 30_11_2022 MondoFuoristrada
Cambiare idea? Possibile ma non facile (MondoFuoristrada.it)

Era scaduta ma…

Mettiamo però che sempre per motivi di forza maggiore come un cambio di domicilio, un lavoro in un’altra città o semplicemente un cambio di idea repentino decidiate di riappropriavi della vostra patente di guida: la legge consente di farlo anche dopo anni lontani dalla guida? Certo che si, solo che l’iter può diventare…complesso da seguire in certi casi specie se il periodo di assenza dalle strade dura più di tre anni consecutivi.

Rinnovare un documento del genere dopo meno di tre anni dalla scadenza – fa fede la data sul documento – comporta semplicemente i test di rito, visita medica inclusa, che potete tranquillamente prenotare in autoscuola. Più complicato è il processo per riavere la patente se non guidate e soprattutto non rinnovate il documento da oltre tre anni di fila. Ecco cosa si può fare in quel caso.

Cambiamenti molto recenti

Se prima il rinnovo della patente dopo oltre tre anni di mancato interesse verso il documento che abilita alla guida era automatico e solo in caso di preoccupazioni sorte in sede di visita medica potevano esserci delle complicazioni, una recente normativa ha cambiato tutto, rendendo quindi il recupero della patente un po’ più complesso. Niente di insormontabile, comunque.

Patente Canva 30_11_2022 MondoFuoristrada
Non basterà la visita (MondoFuoristrada.it)

Il documento del Ministero dei Trasporti da prendere in esame è la Circolare 25660 del primo settembre 2021 richiede un vero e proprio test su strada prima di ricevere la nuova patente di guida con cui siete nuovamente degli automobilisti doc agli occhi della legge. Questo test non è molto dissimile dall’esame che tutti svolgiamo per ricevere la Patente B la prima volta: che cosa nostalgica, non pensate anche voi?

L’esame di guida su strada si può svolgere in forma privata o in presenza di un istruttore di guida autorizzato, cosa che potrebbe aiutare chi magari ha un po’ d’ansia dopo tanti anni lontano dal volante: l’unica condizione è che l’auto sia priva di doppi comandi come quella classica dell’autoscuola. La durata di questo test pratico varia dai 15 ai 25 minuti e naturalmente, solo in caso di esito positivo riavrete la vettura. Se dovesse andare male…beh, preparatevi a tornare in autoscuola per rifare tutto da capo!