Bollo auto, come non pagarlo mai più: il metodo è legale e sicuro

C’è la possibilità di non pagare il tanto odiato Bollo Auto ed ottenere un’esenzione permanente: ecco come.

Da anni c’è una tassa che è in lizza per vincere il premio della più odiata ed insopportabile per i cittadini italiani. Stiamo parlando del famigerato Bollo Auto, tassa automobilistica imposta dall’Aci per la regolare circolazione del veicolo.

bollo auto esenzione
Come ottenere l’esenzione sul Bollo Auto (Ansa) – Mondofuoristrada.it

Il Bollo non solo è un onere ancora oggi poco accettato, ed è soprattutto una tassazione cara che rischia di rovinare i piani economici di molti cittadini.

Ma c’è la possibilità di non pagare il Bollo Auto? Ovviamente c’è chi si auto-esclude da questo pagamento, ma senza una giustificazione concreta finisce per diventare moroso e dunque rischia di dover sostenere spese ancora maggiori. Ma alcune categorie, in base anche alla regione di residenza, possono ottenere tale esenzione.

Tutti coloro che possono non pagare più il Bollo

Intanto va sottolineato che il Bollo Auto è un tributo automobilistico che varia da regione a regione, non ha una classificazione economica su piano nazionale. Ma in generale chi è esentato dal pagarlo ha situazioni comuni in linea generale.

Ad esempio possono chiedere l’esenzione i soggetti proprietari d’auto quali non vedenti, ipovedenti e coloro che soffrono di patologie che limitano le capacità motorie. Una volta presentata la certificazione del difetto fisico e motorio, l’Aci di conseguenza cancella ogni addebito annuale riguardante la tassa automobilistica.

esenzione regione per regione
Le esenzioni e gli sconti sul Bollo varia da regione a regione (Ansa) – Mondofuoristrada.it

Poi in ogni regione vi sono delle differenze e delimitazioni, che riguarda la categoria di auto e l’impatto ecologico della stessa. La regione Liguria ad esempio prevede l’esenzione del bollo per le auto elettriche per i primi cinque anni. Mentre in Piemonte per lo stesso tipo di vettura la regione offre un’esenzione permanente dal bollo auto.

In Lombardia vige l’esenzione per tre anni nel caso in cui un veicolo inquinante venga sostituito da un mezzo bifuel, ibrido o Euro 6. Le auto ibride ottengono uno sconto del 50% per i primi cinque anni, mentre le auto elettriche e a idrogeno godono di un’esenzione permanente.
La provincia autonoma di Bolzano concede l’esenzione per le auto ibride per i primi 5 anni dall’immatricolazione. Infine il Lazio offre un’esenzione per le auto ibride per i primi 3 anni dall’immatricolazione.

Senza dimenticare le cosiddette auto storiche. Nessuna esenzione totale, ma le vetture con un’età di immatricolazione compresa tra i 20 e i 29 anni possono ottenere invece una riduzione del 50% del bollo auto.

Impostazioni privacy