I migliori crossover da acquistare con meno di 20mila euro: qualità altissima e durano tantissimi anni

Se siete alla ricerca di un’auto che possa durarvi almeno dieci e non volete spendere più di 20mila euro, ecco alcuni consigli utili.

Chiunque si sia recato in concessionaria di recente sa bene che trovare un’auto affidabile, robusta e a buon mercato sia una vera e propria impresa. A ciò va sommato un altro limite, che è quello che riguarda la presenza di veicoli in pronta consegna. Se si ha bisogno di uscire chiavi in mano dal salone, ci si deve accontentare di comprare quel che passa il convento, lasciando perdere i propri desideri.

Auto che costano meno di 22mila euro
La Toyota Rav4 è l’ideale per chi ha un budget attorno ai 20mila euro (Ansa) – Mondofuoristrada.it

Fatta questa premessa, però, è bene dire che non tutto è così tragico, vi sono anche delle utilitarie e dei crossover che possono incontrare il gusto e le necessità di chi non vuole spendere troppo. Inoltre a dare una mano per la spesa ci sono gli ecobonus e i vari incentivi nazionali e regionali, che abbattono un po’ il prezzo soprattutto se indietro si dà l’usato da rottamare o in permuta.

Quali crossover acquistare a meno di 22mila euro

Poniamo di non voler spendere più di 15-22mila euro e di  puntare ad un investimento che duri almeno una decina d’anni.

Tra le opzioni più interessanti in questo senso vi è la Toyota Rav4. Di media stazza, si distingue per la sua ottima qualità di costruzione, per sicurezza e affidabilità.

Un altro modello che rappresenta un buon compromesso è la Subaru Forester. A trazione integrale, la si può trovare in versione mild hybrid, così da essere più in linea con le esigenze ambientalistiche dell’automotive contemporaneo e la normativa stabilita dal Parlamento Europeo. Il propulsore è un quattro cilindri a iniezioni diretta, la cui fama è dovuta alla capacità di coprire un ampio chilometraggio senza patire guasti e cali di rendimento.

Note per solidità, così come per l’ampia presenza di dotazioni di serie e per i bassi consumi la Honda R-V e la KIA Sportage.

Sempre mantenendo il tetto sopra segnalato, chi desidera fare un acquisto che valga per il lungo termine, il consiglio è quello di indirizzarsi verso modelli il più possibile ecologici, in quanto le regole sul tema sono in continua evoluzione e progressivamente più severe, per cui quando si decide di comprare bisogna farlo pensando alle restrizioni.

Auto più affidabili e durature
La Mazda 3 è un affare in termini di longevità (Ansa) -Mondofuoristrada-it

Assoluto riferimento per le autovetture a basse emissioni è d’obbligo nominare la Toyota Yaris. Di ottima fattura in tutte le sue componenti, è conveniente anche per i bassi costi di manutenzione.

E’ un evergreen che non passerà mai di moda in Italia essendo un modello collaudato. Parliamo della Panda, l’auto per eccellenza della classe media che vuole un mezzo con cui spostarsi anche fuori città, ma senza fronzoli e non particolarmente onerosa.

Innovativa nel design la Mazda 3 è precisa e sfoggia dotazioni da premium. Per finire due modelli lontani dal concetto di macchina cittadina, che tuttavia si muovono bene nei contesti urbani. Sono la Honda Civic, sicura, affidabile e ben costruita, e la Volkswagen Golf, compatta e con diverse opzioni a livello di motorizzazione. Sicurezza e solidità sono il suo forte.

Impostazioni privacy