Assicurazione auto, l’ultimo aggiornamento è assurdo: si tratta di un vero terremoto

L’assicurazione non è solo una sicurezza personale, ma è anche un obbligo di Legge eppure sta accadendo in Italia un terremoto assurdo.

I costi in Italia e in Europa stanno aumentando in maniera sempre più evidente e vertiginosa. Sono sempre di più infatti i cittadini che provano in tutti i modi a limitare le spese, stando molto più attenti e provando così a tenere mano al portafoglio.

Assicurazione auto, un terremoto
Assicurazione auto, ecco cosa sta succedendo (Fonte: Pixabay – Mondofuoristrada)

Alcune spese sono obbligatorie, come per esempio quella che è legata all’assicurazione. Quest’ultima infatti non è soltanto un modo per poter stare tranquilli quando si va in strada ed evitare così di dover pagare delle cifre astronomiche in caso di incidenti.

Si tratta infatti di un obbligo di Legge e non è possibile circolare con il proprio veicolo se non vi è una regolare assicurazione che tutela almeno i danni minimi. L’assicurazione viene incontro infatti a ogni cliente, perché non è obbligatorio e univoco che tutti quanti abbiano la stessa copertura.

In base alle proprie esigenze ognuno avrà modo di poter decidere da cosa vuole essere tutelato, con il costo che in questo causo aumenterebbe. La kasko è sicuramente il punto più famoso e temuto da coloro che stipulano un’assicurazione, perché da un lato si ha modo di essere tutelati su tutto, ma dall’altro il suo costo è davvero esoso.

Al giorno d’oggi inoltre ci sono moltissimi siti internet che danno modo di poter controllare i vari prezzi delle assicurazioni, così si potrà stabilire con certezza qual è quella più adatta alle proprie esigenze e con il miglior prezzo. Purtroppo però il fatto che sia obbligatorio non sembra essere un concetto poi così chiaro a tanti nostri connazionali, con i numeri che sono davvero preoccupanti.

Oltre 2,5 milioni di italiani senza assicurazione: dato allarmante

I dati che sono riportati da auto.everyeye.it spiegano come nel 2023 siano stati registrate ben 2,6 milioni di automobili senza copertura assicurativa. Si tratta di un numero davvero spaventoso e tutti questi automobilisti sono a forte rischio di essere sanzionati, con il minimo della multa che parte da 866 Euro e arriva a un massimo di ben 3646 Euro.

Assicurazione auto, problemi in Italia
Assicurazione auto, oltre 2 milioni gli italiani sprovvisti (ANSA – MondoFuoristrada)

Il numero è in forte aumento rispetto al 2021 e al 2022, tanto è vero che in percentuale sono il 5,6% delle automobili circolanti che non sono provviste di assicurazioni. Questo significa che in media, su venti auto che ci sono almeno una non ha l’assicurazione.

Stando a quanto riporta il noto sito che permette di poter calcolare l’assicurazione più adatta alle nostre esigenze, ovvero Segugio, si scopre che vi è un’evasione assicurativa che tocca livelli pazzeschi: 940 milioni di Euro. In questo modo dunque vi è un gravissimo danno all’economia a livello nazionale che dunque si trova sprovvista di denaro che potrebbe investire, soprattutto nella sicurezza stradale.

Le percentuali parlano di una media superiore al Sud che vede un totale dell’8,4% di automobili senza assicurazione e al secondo posto vi sono le Isole con la percentuale poco inferiore del 7,9%. Sta attorno alla media nazionale il Centro con il 5,8%, mentre è ben al di sotto il Nord che riequilibra la media con il 4% delle auto complessive che non hanno assicurazione. Un trend che dovrà sicuramente cambiare il prima possibile.

Impostazioni privacy