Ford, nemmeno il tempo di dire addio che già ritorna: sarà elettrica

Una nuova speranza per la compatta di casa Ford: il suo ritorno come modello completamente elettrico è possibile grazie a Volkswagen

La Ford è un’azienda fondata da Henry Ford nel 1903 ed è uno dei più grandi produttori di auto al mondo, vantando una lunga storia nel settore automobilistico. La compagnia è famosa per aver rivoluzionato l’industria introducendo la catena di montaggio. La gamma di veicoli offerta dalla Ford è molto ampia e include auto passeggeri, veicoli commerciali, camion e SUV. Tra i modelli più noti della Ford troviamo la Ford Mustang, un’iconica auto sportiva, la Ford F-150, un popolare camioncino negli Stati Uniti, e la Ford Focus, una compatta molto diffusa in tutto il mondo.

ritorno ford fiesta
Ford: il ritorno è possibile grazie a Wolkswagen ( Ford – mondofuoristrada.it)

In aggiunta a questi tre modelli, c’è un altro che ha lasciato un segno indelebile nella storia delle utilitarie. Il suo primo modello è stato lanciato nel 1976. Questo veicolo è stato la vettura più venduta in Europa per 12 anni consecutivi, dal 2008 al 2020. Tuttavia, solo una settimana fa è stata annunciata la decisione di cessarne la produzione.

Ford Fiesta: neanche il tempo di salutarla che è già tornata?

Dopo quasi cinquant’anni di produzione, la Ford Fiesta ha lasciato il palcoscenico la scorsa settimana, facendo spazio al nuovo SUV elettrico Ford Explorer, basato sulla piattaforma MEB di Volkswagen. Nonostante la popolarità e la forte presenza nel segmento delle utilitarie, Ford non ha piani immediati per sostituirla con un equivalente elettrico, preferendo concentrare gli sforzi sui segmenti a margine più elevato.

Tuttavia, l’idea di una Fiesta elettrica non è stata del tutto accantonata, come suggerito da Martin Sander, responsabile di Ford Europe, in un’intervista ad Automotive News Europe. A suo dire, la collaborazione con Volkswagen potrebbe aprire la strada a future opportunità, e sebbene la decisione non sia ancora stata presa, la possibilità di utilizzare la piattaforma MEB Entry per un altro modello Ford non è esclusa.

ford fiesta elettrica
La Ford Fiesta potrebbe tornare in veste elettrica (Ford – mondofuoristrada.it )

Ford e Volkswagen hanno stabilito una solida collaborazione e potrebbero spingere oltre questa partnership. Martin Sander di Ford Europe ha dichiarato che esistono possibilità concrete di esplorare ulteriori opportunità con il Gruppo Volkswagen, tanto che il colosso americano ha confermato piani per sviluppare un secondo SUV elettrico basato sulla piattaforma MEB di dimensioni standard, oltre all’Explorer. Inoltre, la piattaforma MEB Entry, utilizzata per il concept Volkswagen ID 2all, potrebbe essere valutata per l’introduzione di un nuovo modello Ford. La stretta collaborazione con Volkswagen è considerata cruciale per il futuro elettrico di Ford in Europa.

Cos’è e come funziona la piattaforma MEB

La piattaforma MEB è un’innovativa soluzione modulare per veicoli elettrici, sviluppata dal Gruppo Volkswagen e adottata anche da marchi come Audi, SEAT, Škoda e Volkswagen stessa, nonché da Ford in virtù della recente partnership ora citata. Questa piattaforma offre numerosi vantaggi e dettagli tecnici interessanti.

Per iniziare, la MEB è stata progettata specificamente per veicoli elettrici con una disposizione delle batterie sotto il pavimento. Questa configurazione consente un’ottima distribuzione del peso e un baricentro basso, contribuendo a migliorare la stabilità e l’handling dei veicoli. Un aspetto chiave è il suo sistema di trazione integrale completamente elettrico. Questo sistema sfrutta due motori elettrici, uno posizionato su ciascun asse, fornendo così una trazione efficiente e un’elevata capacità di aderenza su strada.

La flessibilità è un altro punto di forza della piattaforma MEB. Grazie alla sua natura modulare, consente di realizzare una vasta gamma di veicoli elettrici, dalle berline ai SUV. Questo permette ai diversi marchi del Gruppo Volkswagen, nonché a Ford, di adattare la piattaforma alle esigenze specifiche dei loro modelli, pur beneficiando delle caratteristiche comuni della MEB.

Inoltre, si distingue per la sua efficienza energetica. Con un’autonomia superiore ai 400 km per carica, offre prestazioni di lunga durata e rende i veicoli elettrici più accessibili per un uso quotidiano senza preoccuparsi di ricariche frequenti. Essa rappresenta una componente chiave della strategia del Gruppo Volkswagen per diventare un leader nel mercato delle auto elettriche. Questo impegno si traduce in un consistente investimento di oltre 85 miliardi di euro nel settore, entro il 2024.

La piattaforma MEB Entry e l’interesse di Ford per un modello elettrico compatto

La piattaforma MEB Entry di Volkswagen, che ha debuttato con il concept ID 2all, rappresenta un’opportunità interessante per Ford. Questo veicolo elettrico compatto, dal design simile alla defunta Fiesta, potrebbe offrire una soluzione adeguata per il segmento dei modelli entry-level. Sebbene non sia ancora stata presa una decisione definitiva, l’interesse di Ford per la piattaforma MEB Entry potrebbe suggerire un possibile ritorno della Fiesta come modello completamente elettrico. Tuttavia, Ford ha anche sottolineato che il focus principale è lo sviluppo di una propria architettura EV per i futuri prodotti in Europa.

Nuova Ford Fiesta
La nuova Ford Fiesta si ispirerà a lei? (Volkswagen – mondofuoristrada.it)

Ford sta quindi lavorando allo sviluppo di una propria piattaforma EV globale per il mercato europeo. Martin Sander ha sottolineato che la priorità attuale è garantire una solida base tecnologica e competitiva con una piattaforma EV sviluppata internamente. Questo permetterà a Ford di creare veicoli elettrici di successo con caratteristiche distintive. Nonostante le opportunità offerte dalla piattaforma MEB di Volkswagen, Ford ritiene che l’investimento nella propria architettura EV sia fondamentale per garantire un vantaggio competitivo nel mercato europeo.

Sebbene una sostituzione diretta della Ford Fiesta non sia una priorità immediata per Ford, l’idea di un modello completamente elettrico non è stata del tutto accantonata. Ford ritiene che l’elettrificazione possa offrire nuove opportunità e potenziali profitti nel segmento delle vetture ultracompatte; tuttavia, la decisione finale è ancorata al raggiungimento di un business case positivo. Nonostante Ford abbia abbandonato il mercato delle auto compatte in Europa, la possibilità di una Fiesta EV dimostra l’impegno del marchio nel perseguire un futuro elettrico competitivo sul continente.

Il futuro elettrico della Ford Fiesta dipenderà dunque da molteplici fattori, tra cui la domanda di mercato, l’evoluzione delle tecnologie e le opportunità di collaborazione. Nonostante ciò, Ford rimane impegnata a guidare il cambiamento verso la mobilità elettrica in Europa.

Impostazioni privacy