Una monoposto storica all’asta che costa meno di uno scooter: tutti la vogliono in garage

Solitamente quando le monoposto di Formula Uno vanno all’asta, il prezzo è multimilionario soprattutto se si tratta di esemplari storici come questo che ha permesso a Lotus di ottenere grandi vittorie. Non stavolta però.

Pochi lo ricordano, ma questa squadra corse europea è stata una delle più vincenti del novecento prima che decidesse di ritirarsi in sordina dal campionato più importante di tutti, quello di F1. Una vettura molto famosa della squadra è ora in vendita all’asta…ma il prezzo sembra un po’ basso per lo standardizzante di questo tipo di aste. Non è che per caso c’è una fregatura sotto?

Gara Canva 14_1_2023 MondoFuoristrada
Un prezzo conveniente…un po’ troppo (MondoFuoristrada.it)

Rivoluzione totale!

Quando si parla delle scuderie di Formula Uno più importanti della storia, troppi appassionati con la memoria corta si dimenticano di un team in particolare, capace di portare a casa ben 13 titoli tra Campionato Costruttori e Campionato Piloti dal 1958 al 1994, anni in cui la squadra della casa britannica ha corso nel circuito prima di ritirarsi. Considerando quanto la squadra ha fatto per la Formula Uno, è davvero triste!

Stiamo naturalmente parlando del Team Lotus, attivo nel novecento e capace di introdurre importantissime rivoluzioni nel mondo delle corse che hanno contribuito a rendere più sicura e competitiva la massima serie del motorsport mondiale. Basti pensare al 1970, anno in cui l’arrivo della Lotus 72 rivoluzionò decisamente il modo in cui venivano concepite le monoposto che ai tempi non erano esattamente sicure.

Formula Web Source 14_1_2023 MondoFuoristrada
Riconosciamo il modello ma le dimensioni sono un po’ sballate? (MondoFuoristrada.it)

Anni indimenticabili

La casa Lotus nel corso degli anni ottanta affrontò una crescente crisi che avrebbe poi portato il brand ad abbandonare del tutto le corse in Formula Uno: dal 1978 infatti, anno dell’ultima vittoria del team, Lotus non avrebbe più vinto un singolo titolo. Nel 1986 la casa collaborava con Renault che le forniva i motori per le monoposto con l’iconica livrea John Player Special e proprio quell’anno, il team andò molto vicino al trionfo che l’avrebbe riportato nell’olimpo del motorsport.

La monoposto che avvicinò di più la squadra in forte declino alla vittoria del mondiale fu la Lotus 98T che con un campione del calibro di Ayrton Senna riuscì ad arrivare terza in assoluto alla fine del mondiale, giocandosi fino alla fine il primo posto prima che il Gran Premio d’Italia mettesse fine alle speranze della squadra britannica, consegnando il mondiale alla McLaren di Alain Prost.

Una versione civile

Una monoposto come questa venduta al giorno d’oggi potrebbe avere un prezzo impressionante, sicuramente superiore al milione di Euro eppure, ne abbiamo trovata una in vendita sul solito Bring a Trailer ad un prezzo inferiore ai 4.000 Euro, come è possibile? Si tratta forse di un falso? Naturalmente no, parliamo semplicemente di una versione molto diversa dal solito della famosa vettura sportiva.

Lotus Web Source 14_1_2023 MondoFuoristrada
L’annuncio di vendita del go-kart (MondoFuoristrada.it)

La vettura in vendita è originale, si tratta solo di un kart prodotto dalla Bird Engineering per sembrare la famosa vettura con livrea John Player Special che andò così vicina al trionfo mondiale che avrebbe forse salvato la scuderia. Il mezzo non è spinto dal motore Renault dell’originale naturalmente bensì da un motore Briggs & Stratton da cinque cavalli che è ben sufficiente per il piccolo e leggero telaio in fibra basato sulla monoposto.

Realizzato in modo totalmente artigianale, il veicolo è poco più che un giocattolo per molti ma per noi, rappresenta una interessante e molto simpatica testimonianza storica di una scuderia ormai dimenticata. Al momento in cui scriviamo, il veicolo ha raggiunto un costo di 5.555 Euro ma le offerte andranno avanti ancora per qualche giorno. Meglio affrettarsi per non pagare una cifra davvero esagerata.