Fiat Panda, accade l’impensabile sulla neve: il video è da non credere

Guidare una versione fuoristrada della Fiat Panda è il sogno di tutti gli italiani e se non lo era, lo sarà dopo questo video assurdo dove la piccola torinese si dimostra un avversario da non sottovalutare per tutte le rivali.

Sottovalutare una vettura solo perché non costa tanto ed è molto diffusa è una pessima idea: lo dimostra questo filmato ripreso in un ambiente davvero molto ostico che non ha saputo domare la belva di casa Fiat ripresa in azione. Se non avete mai guidato una Panda non potete capire ma se ne possedete una o l’avete avuta tra le mani almeno una volta, sapete bene cosa stiamo per mostrarvi e cosa significa…

Panda Canva 3_1_2023 MondoFuoristrada.it
Affrontare la neve! (MondoFuoristrada.it)

Nata per caso

Poche invenzioni italiane recenti hanno segnato il mondo dei trasporti come la piccola utilitaria di cui parliamo oggi che potrà pure sembrare banale ma resta una delle automobili prodotte in Italia più popolari ed amate di sempre. La vettura in questione è la Fiat Panda che con oltre quarant’anni trascorsi in produzione di fila è l’auto italiana più longeva attualmente costruita.

La versione più celebre del Pandino comunque è la 4×4 che sul web è diventata una sorta di meme per motivi che approfondiremo tra pochissimo. L’auto nacque nel 1983 inizialmente disponibile solo con motorizzazione da 965 cc ed è stata tenuta in vita come Panda Cross anche nell’ultima serie della vettura. Pensare che il progetto nacque totalmente per caso grazie ad un telaio integrale della Steyr Puch che il marchio austriaco non sapeva bene come utilizzare.

Ruote Web Source 3_1_2023 MondoFuoristrada
Questo panda ha la neve come habitat prediletto (MondoFuoristrada.it)

Sfida accettata!

Il motivo principale per cui il Pandino 4×4 è diventato così famoso sul web conquistandosi la fama di auto “invincibile” è che teoricamente parlando, è tutto vero! La Panda è una delle vetture più robuste che siano mai state costruite in Italia al punto che può adattarsi ad una vasta quantità di ruoli diversi, dal furgone al fuoristrada. Molte di queste vetture come provano video disponibili su tutto il web sono utilizzate in paesi di montagna dove le strade sono ostiche e difficili da percorrere.

Video come quello che stiamo per vedere in cui la piccola utilitaria italiana umilia totalmente una vettura ben più blasonata: del resto, questo è quello che succede quando un marchio che produce fuoristrada decide di spostarsi sul settore die SUV imborghesendosi e abbandonando le sue radici selvagge. Vediamo come si è svolta la sfida e chi l’ha portata a casa facilmente.

Grosso e fesso…

La sfida nel video vede contrapposte una Range Rover di terza o quarta generazione, in ogni caso uno degli ultimi modelli usciti del famoso veicolo britannico, ed una nuova Panda Cross su un terreno molto sfavorevole: la neve! Su una curva completamente invasa da neve e ghiaccio, le due auto si affrontano cercando di arrivare in cima al picco il prima possibile. La sfida sembra impari, dopo tutto la Range è molto più grande e potente.

Cross Web Source 3_1_2023 MondoFuoristrada.it
Fiat Panda Cross, un nome, una leggenda (MondoFuoristrada.it)

Contrapposte abbiamo due fuoristrada, una che pesa 1.055 chilogrammi ed è alimentata da un propulsore a tre cilindri in linea da circa 70 cavalli di potenza e l’altra che pesa poco meno di 3.000 chilogrammi in assetto perfetto con un motore da sei cilindri che nelle versioni più potenti raggiunge i 400 cavalli di potenza. La sfida è impari, giusto? Come potrebbe mai finire? Con una sorpresa…

Nel video, la Range Rover rimane impantanata alla prima curva mentre il piccolo Pandino la supera rapidamente, andando a vincere la sfida. Come è mai possibile? Il peso di un’auto e la sua potenza non sono determinanti in questo tipo di competizioni e spesso, una vettura più agile e leggera si muove meglio su un terreno come questo. Un video simile con una Suzuki Vitara ed un Hummer H2 o le gare di Hill Climb in cui vengono usate utilitarie molto piccole provano il nostro punto. Guardate da voi.