Impazza la moda dei pick-up: questo modello è il più assurdo che vi capiterà di vedere in circolazione

Per carità, niente da dire sulla bellissima Rolls Royce oversize che costa una fortuna ma se volete addentrarvi dove nessuna Rolls è mai andata, forse vi serve un’auto come questa. Ecco per cosa viene utilizzata di solito.

Simbolo di eccellenza e soprattutto di una ricchezza senza limiti, la casa britannica Rolls Royce non può mica permettere a chiunque di mettere le mani sui suoi veicoli, giusto? Ecco perchè, ben prima che nascesse l’idea alla base del SUV Cullinan, il marchio britannico ha messo in atto un piano geniale per “accompagnare” i modelli fuori uso dei propri clienti. Eccolo qua!

Rolls Canva 2_1_2023 MondoFuoristrad.it
Trovarla è impossibile, sarà lei a trovare voi (MondoFuoristrada.it)

Moda anticipata…

Non sarà una novità per grandi appassionati di motori come noi e voi scoprire che la tendenza del momento è quella dei grossi SUV o fuoristrada: parlano i dati con quasi metà delle vetture acquistare negli ultimi anni che appartengono alla categoria di crossover, fuoristrada o SUV di ogni tipo. Non saranno diffusi come quelli tradizionali, ma anche i SUV di lusso stanno ormai facendo la parte del leone nel settore.

Per questo motivo, marchi che un tempo snobbavano il settore di mercato dei SUV facendosi grasse risate alle spalle di chi guidava un Hummer hanno improvvisamente cambiato idea, correndo negli ultimi anni per presentare un veicolo del genere fornito di tutti i comfort possibili: mezzi come la Cullinan di Rolls Royce, un mostro dal prezzo di ben 368.000 Euro. Ma è davvero il primo mezzo pesante del marchio?

Deserto Canva 2_1_2023 MondoFuoristrada.it
Pensate che una Rolls non possa attraversare il deserto vero? (MondoFuoristrada.it)

Assistenza del cliente

Quando si tratta di storie assurde su internet, c’è un territorio che batte tutti. Parliamo dello stato americano della Florida che è diventato praticamente un meme online per la quantità di notizie incredibili che giungono da questo territorio in fin dei conti molto piccolo situato sulla costa est degli Stati Uniti, quasi al confine con il Messico. Anche questa incredibile storia che ha come protagonista una Rolls Royce arriva da lì.

Cosa pensereste se vi dicessimo che qualcuno ha avuto la brillante idea di prendere una costosa Rolls Royce per trasformarla in un mezzo da lavoro come un banale pick-up? Che siamo ammattiti. Eppure, è tutto vero, esistono prove fotografiche e testimonianze del fatto che una vettura con lo Spirit Of Ecstasy sul cofano è davvero diventata un inarrestabile mulo da lavoro, tutto merito di John e Jordan Wojciechowski, due creativi meccanici americani.

Si va a rimorchiare

Ła famiglia Wojciechowski possiede una carrozzeria dove padre e figlio effettuano da anni riparazioni, con una particolare caratteristica: i due si occupano quasi esclusivamente di automobili di lusso. La loro attività chiamata Central Conversion sta andando alla grande e ripara soprattutto Bentley e Rolls Royce, cosa che ha dato a Jordan un’idea folle che egli ha subito proposto al padre che l’ha colta come un’occasione di marketing irripetibile.

Camion Web Source 2_1_2023 MondoFuoristraad.it
A qualcuno serve un passaggio? (MondoFuoristrada.it)

Questi due folli americani hanno deciso di costruire un carro attrezzi basato sulla Rolls Royce Silver Shadow, una delle più longeve vetture del marchio prodotta tra il 1965 ed il 1981 in poche e costose unità: “All’inizio è partito come uno scherzo. Dicevo a mio padre che solo una Rolls Royce può trainare un’altra auto simile. Lui mi ha preso sul serio”, racconta il ragazzo alla stampa britannica presumibilmente trattenendo una risata.

Infatti, dopo aver sentito questa frase, il caro John ha effettivamente deciso di prendere il telaio di una Rolls Royce impossibile da riparare ricavando un bel pick-up in configurazione carro attrezzi dall’auto. Ovviamente, non è tutto oro quel che luccica. La meccanica del mezzo è presa da un vero pick-up, il diffusissimo Chervolet 350 e la trasmissione è di origine GM. In ogni caso, il mezzo ha un certo impatto sui clienti. Unica cosa: non capiamo il perché di quegli spuntoni sui cerchioni! Un po antiestetici no?