Come scoprire se con la tua auto puoi circolare: in questo modo eviti i blocchi del traffico

Nelle principali città italiane i blocchi alle motorizzazioni precedenti all’Euro 5 sono sempre più stringenti: come scoprire se puoi circolare.

Il traffico automobilistico è una delle principali cause di inquinamento nelle città, specialmente in quelle più grandi e con un numero maggiore di abitanti. Il problema dell’inquinamento è noto ormai da più di 40 anni e i governi mondiali, compresa l’Unione Europea, hanno sottoscritto degli accordi per ridurre l’impatto ambientale dell’opera dell’uomo. Per farlo c’è bisogno di un lungo processo di trasformazione delle industrie, ma anche di una sostituzione dei carburanti fossili come combustibile per le automobili e come fonte di riscaldamento.

Come scoprire Quali auto non possono più circolare
Inquinamento causato dall’auto – Mondofuoristrada.it

Per quanto riguarda le auto, l’UE ha tracciato degli standard di costruzione dei motori a scoppio a partire dal 1992. Proprio in quell’anno le aziende automobilistiche sono state obbligate a rispettare degli standard di costruzione dei motori affinché questi riducessero l’emissione di gas nocivi nell’ambiente. Ogni 5 anni questi standard sono stati elevati, allo scopo di ridurre sempre di più l’impatto ambientale delle vetture. L’obbiettivo finale è quello di sostituire completamente i motori a scoppio ed è per questo motivo che vengono prodotte sempre più auto ibride e elettriche. Trattandosi di una benzina maggiormente raffinata, il gasolio sarà il primo ad essere eliminato dalla circolazione, mentre i motori a benzina continueranno ad essere prodotti, sia nella versione totalmente a scoppio, sia nella versione ibrida, almeno per qualche anno.

La transizione graduale è necessaria, in primo luogo perché ci vorrà tempo prima che tutti gli abitanti siano in grado di acquistare un’auto che rispetti le nuove regole. Le auto hanno costi onerosi e non tutti possono permettersi l’acquisto di una vettura elettrica o ibrida in questo momento, anche perché trattandosi di tecnologie nuove hanno un costo più elevato delle auto con motore a scoppio anche considerando gli incentivi statali per l’acquisto.

Come scoprire se la nostra auto può circolare con i nuovi blocchi del traffico

Come scoprire Quali auto non possono più circolare
Inquinamento causato dall’auto – Mondofuoristrada.it

La prima cosa che bisogna precisare è che non tutte le città e le regioni italiane hanno le stesse regole in materia di blocchi stradali. Le prime ad essersi adeguate agli standard europei sono infatti state Milano, Roma e Torino. Gran parte delle regole attualmente vigenti sono applicate a tutto il Piemonte, la Lombardia e l’Emilia Romagna, anche se, proprio in Lombardia, sono state applicate delle deroghe per chi non ha potuto sostituire l’auto. Dal primo novembre 2022 non possono più circolare in queste zone le auto benzina Euro 2 e quelle Diesel Euro 3. Dal primo novembre 2023 il blocco sarà esteso alle auto benzina Euro 3 e alle auto diesel Euro 4.

Per Euro s’intende lo standard europeo sulle emissioni di gas nocivi, in riferimento a quelli prodotti dai tubi di scarico delle vetture: monossido di carbonio (CO), idrocarburi incombusti (HC), ossidi di azoto (NOx), particelle fini in sospensione (PM). Come anticipato lo standard Euro è stato applicato la prima volta nel 1992 ed è stato aggiornato ogni 5 anni. Dunque per conoscere a quale standard appartiene la vostra vettura – se non appare sulla carta di circolazione – basta conoscere la prima data di immatricolazione del mezzo. Di seguito un piccolo specchietto per darvi un’idea di ciò che stiamo dicendo:

-Euro 1, dal 1 gennaio 1993 al 1 luglio 1996

-Euro 2, dal 1 luglio 1996 al 1 gennaio 2001

-Euro 3, dal 1 gennaio 2001 al 1 gennaio 2006

-Euro 4, dal 1 gennaio 2006 al 1 gennaio 2011

-Euro 5, dal 1 gennaio 2011 al 1 settembre 2015

-Euro 6b, dal 1 settembre 2015 al 1 settembre 2018

-Euro 6c, dal 1 settembre 2018 al 1 settembre 2019

-Euro 6d-Temp, dal 1 settembre 2019 al 1 gennaio 2021

-Euro 6d, dal 1 gennaio 2021.

Come scoprire Quali auto non possono più circolare
Inquinamento causato dall’auto – Mondofuoristrada.it

Se volete in ogni caso essere sicuri sul fatto che la vostra vettura rientra tra quelle che possono circolare almeno sino al novembre 2024, potete recarvi sul sito ministeriale ‘Il portale dell’Automobilista’. In questo infatti vi basta inserire la tipologia di veicolo ed il numero di targa per scoprire a quale catetoria Euro appartiene e dunque se è coinvolto o meno da blocchi di traffico già adesso o  a partire dal novembre del 2023.