Ritrovamento epico, una storica supercar abbandonata in mezzo a un campo: ressa per aggiudicarsela

Ritrovare automobili storiche abbandonate è un ottimo modo per fare molti soldi e i cercatori di modelli rari lo sanno benissimo: questo modello potrebbe fruttare una bella cifra sul mercato? Probabile, guardate qual è.

Abbandonare automobili classiche non è bello ma troppe persone lo fanno comunque: quando hanno trovato un esemplare così importante in queste pessime condizioni di conservazione, i collezionisti che l’hanno presa in carico si sono davvero sentirti da schifo. Per fortuna, ora l’auto è pronta a cambiare proprietario sperando in un restauro che la ricostruisca perfettamente salvando anche i componenti più danneggiati.

Granaio Canva 7_12_2022 MondoFuori
Era in un luogo impensabile (MondoFuoristrada.it)

Le chiamano così

Se in Italia una cosa del genere la chiameremmo un miracolo negli USA ha ben altro nome: le cosiddette Barn Find sono ritrovamenti di automobili storiche, supercar e generalmente veicoli con un valore assurdo sul mercato dell’usato al punto che ci sono collezionisti e cercatori di tesori specializzati in queste cacce all’occasione che ogni anno guadagnano milioni di Dollari solo con un fortunato ritrovamento o un’oculata ricerca che porta al premio finale.

Anche nel nostro paese spesso proprio grazie a queste persone ci è capitato di riscoprire dei tesori sepolti come la Lamborghini lasciata per quasi cinquant’anni in un parcheggio greco: in quel caso, l’auto si è rivelata un pezzo storico dal valore poco meno che milionario quindi come capirete da soli, questo tipo di ricerche sono importantissime anche solo per il valore che hanno sul mondo del collezionismo di auto d’epoca.

Chevrolet Canva 7_12_2022 MondoFuori
Quella di oggi è una Chevrolet molto amata (MondoFuoristrada)

Un modello leggendario

L’auto che hanno trovato alcuni di questi ragazzi durante un controllo di routine in una fattoria presumibilmente abbandonata a giudicare dalle condizioni del mezzo e dell’ambiente in cui stanziava è un modello che gli amanti di muscle car e simili conosceranno sicuramente. Forse avete anche il poster in camera, chi lo sa! Parliamo di una Chevrolet Camaro Z28 degli anni ottanta.

La Z28 è notoriamente una delle muscle car più interessanti di quel periodo storico, prodotta quando le emissioni inquinanti non erano ancora considerate un problema e abbastanza lontano dalla crisi dettata dagli Oil Shock, ormai solo un brutto ricordo, consentendo ai produttori di mettere in strada auto con motori potenti e massicci come questa. Ma vediamo in che condizioni versava la macchina al momento del ritrovamento.

Tutt’uno con il terreno

La meravigliosa ed esagerata Chevrolet Camaro Z28 della seconda generazione che è stata ritrovata faceva letteralmente tremare la terra ai suoi tempi d’oro: del resto con un motore da 360 cavalli V6 con una cilindrata di 3 litri e mezzo, non parliamo sicuramente di un’auto che passava inosservata nel traffico così come non lo rimarrebbe durante un evento storico o una parata di collezionisti.

Camaro Web Source 7_12_2022 MondoFuori
L’auto al momento del ritrovamento (MondoFuoristrada.it)

Purtroppo, questo esemplare non è stato conservato da un proprietario attento né il tempo è stato clemente se è per questo: l’auto, un tempo verniciata di un bel bianco con due strisce rosse, è letteralmente un rottame nelle foto scattate dai suoi “soccorritori” che l’hanno portata via da quel luogo incolto ed abbandonato. A chi vi dice che le auto non crescono sugli alberi mostrate pure questa foto, tanto per gradire.

La vettura non è ancora stata restaurata ma ha trovato già un nuovo proprietario: l’asta non è durata molto e con soli 1.550 Euro qualcuno rimasto sconosciuto si è portato a casa quello che resta dell’auto: restaurata completamente dopo un lungo processo che includerà la sostituzione di tantissimi delicati componenti l’auto acquisirà un valore compreso tra i 16.900 ed i 28.000 Euro, mica male per un mezzo condannato all’abbandono in un campo come questo.