Volkswagen addio, non la vedremo più in strada: ecco di quale modello si tratta

Alcuni modelli storici di auto si perdono nel tempo, escono fuori dalle catene di montaggio e di loro resta un semplice ricordo. Un bel colpo al cuore per chi ha posseduto queste auto che non esistono più e presto potrebbe succedere altrettanto con una delle auto più vendute al mondo negli ultimi decenni.

Nel 2019 è successo con una celebre utilitaria amatissima dagli utenti italiani come la Fiat Punto. Il famoso modello del Lingotto ha venduto oltre 9 milioni di esemplari e nonostante tutto continua ad essere ricercata sul mercato dell’usato.

Addio al modello Volkswagen
Addio al modello Volkswagen (mondofuoristrada.it)

Realizzata in tre serie dal 1993 al 2019: la prima disegnata da Giorgetto Giugiaro; la seconda nata nel 1999 realizzata dal centro stile Fiat; la terza, nata nel 2005, è stata declinata in tre modelli: Grande Punto, Punto Evo e la Punto 2012. Nessun modello ha raccolto la sua eredità nonostante le tante novità portate sul mercato dal marchio italiano.

A rischio l’utilitaria di casa Volkswagen

Ma adesso la stessa sorte potrebbe toccare ad un’altra icona delle quattro ruote, fino a un anno fa ai vertici delle classifiche e ancora oggi molto proposta e richiesta. Si tratta della Volkswagen Polo, uno dei modelli di maggior successo del brand tedesco, che sta pensando di fermare la produzione dell’utilitaria. Infatti l’arrivo delle nuove norme sulle emissioni Euro 7 rende meno convenienti le utilitarie, che saranno le prima a pagarne le conseguenze in termini di vendite.

Il nuovo standard Euro 7 è volto ad una maggiore sostenibilità ambientale, al fine di ridurre le emissioni di CO2 in virtù delle nuove norme. Ma certi modelli potrebbero subire un aumento medio di prezzo di 5.000 euro per regolamentarsi con le nuove norme. In tal caso le Case automobilistiche potrebbero rinunciare ad alcuni modelli, in primis le utilitarie.

VW Polo… un po’ di storia

Progettare auto piccole, con motore endotermico capaci di soddisfare le normative Euro 7, potrebbe rivelarsi troppo costose per i marchi automobilistici. Meglio puntare sul settore delle auto elettriche, piuttosto che investire sui modelli a benzina e diesel, dato che dal 2035 sarà vietata la vendita.

Volkswagen Polo
Volkswagen Polo (mondofuoristrada.it)

La Volkswagen Polo è giunta alla sesta edizione e sembra destinata a restare l’ultima di una lunga e fortunata serie cominciata nel 1975. La seconda generazione della Polo fu introdotta verso la fine del 1981, la terza venne lanciata nel 1994, la quarta serie nel 2002, la quinta nel 2009.

L’ultima serie risale al 2017 che lo scorso anno ha subito un restyling, che comprende anche la variante a metano. Dopo circa mezzo secolo di vita l’utilitaria teutonica potrebbe definitivamente sparire dalle concessionarie e gradualmente anche dalle strade. Il Gruppo tedesco sta pensando di sostituirla con l’utilitaria elettrica ID.2, dalle dimensioni simili e con un prezzo di listino che non dovrebbe superare i 25.000 euro.