Nuovo bonus in arrivo: 2.500 euro subito se hai tra i 18 e i 35 e ti piace guidare

I bonus sono stati davvero fondamentali negli ultimi anni, anche dal punto di vista automobilistico. Questo non è da meno.

A partire dal 2020, anno nel quale l’Italia è stata prepotentemente influenzata dalla pandemia di Covid-19 – come tutto il resto del mondo – sono iniziati ad essere frequenti i cosiddetti bonus. Veri e propri aiuti che hanno reso meno fragili famiglie e imprese, nel limite del possibile considerando la situazione che gravava – e in parte ancora grava – sulle tasche dei cittadini.

Occasione ghiotta per molti automobilisti 25 novembre 2022 mondofuoristrada.it
Occasione ghiotta per molti automobilisti mondofuoristrada.it

Tale strumento adottato dal Governo ha avuto un grande successo pure all’interno del settore dell’automobilismo. E a proposito di auto, adesso pare che sia stato proposto un nuovo bonus che andrà a riguardare tutte quelle persone che presto o tardi puntano ad acquisire la patente. Scopriamo di cosa si tratta perché se ne parla così tanto nelle ultime ore.

Bonus patente 2022: cosa non sai a riguardo

Lo scorso 18 ottobre, è uscito sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del 30 giugno 2022, con all’interno criteri e modalità di concessione ed erogazione del Buono patente autotrasporto. Noto anche come Bonus patente 2022, si tratta di un robusto incentivo di massimo 2500 euro a persona. Serve a formare nuovi conducenti che intendono intraprendere la professione di autista nel settore dell’autotrasporto di persone e/o merci. Ne possono usufruire cittadini italiani ed europei in possesso di alcuni requisti. Ad esempio, chi fra il marzo 2022 e il 31 dicembre 2026 abbia un’età che varia da 18 a massimo 35 anni. E, soprattutto, che vogliano conseguire la patente C, C1, Ce, C1E, D, D1, De e D1E e la CQC (carta di qualificazione del conducente).

Si parla di mezzi come autobus, furgoni, camion, autocarri, Tir ecc. Il bonus è disponibile dall’1 luglio 2022 al 31 dicembre 2026, ed è stato finanziato con quasi quattro milioni di euro per quest’anno e oltre cinque per il triennio 2023-2026. Il contributo si traduce nell’80% delle spese sotenute per ottenere la patente o la qualifica. Può essere richiesto soltanto via telematica attraverso la piattaforma Buono patenti autostrasporto. Per effettuare la domanda, occorre registrarsi e compilare un modulo. Al suo interno, inserire informazioni e documenti richiesti. Se approvato, dovrete solo utilizzare il buono presso le autoscuole che a loro volta si sono accreditate sulla piattaforma. Quest’ultime, sono obbligate ad accettare il buono. Infine, non dimenticate: il bonus deve essere attivato entro 60 giorni;se così non è, viene annullato.

Ma siamo sicuri che siano stati accontentati tutti?

Bonus patente 2022: cosa non sai della novità del Governo 25 novembre 2022 mondofuoristrada.it
Bonus patente 2022: cosa non sai della novità del Governo mondofuoristrada.it

Si tratta indubbiamente di un’ottima proposta per tanti cittadini che magari si trovano in difficoltà. Soprattutto per i giovani adulti, che vogliono cimentarsi con una professione che raccoglie sempre meno lavoratori. Tuttavia, non è un bonus che le autoscuole apprezzano particolarmente. Secondo quanto riportato da Confarca, confederazione che rappresenta oltre 2mila scuole guida e studi di consulenza in Italia, il buono rappresenta soltanto una scommessa fatta sulla pelle dei titolari delle autoscuole. Questo perché il rimborso del voucher alle autoscuole scatta soltanto al consegumento del titolo da parte dell’aspirante autista.

Il presidente dell’associazione, Paolo Colangelo, spiega proprio che “il voucher previsto dal bonus patente potrebbe non essere più rimborsato, essendo legato al risultato dell’ottenimento del titolo. Una scommessa che le autoscuole non possono permettersi”. Qualora l’autista venisse bocciato, le autoscuole vedrebbero andare in fumo il guadagno per la formazione del possibile nuovo professionista, ma anche le spese che nessuno rimborserà. Infine, Colangelo chiosa così: “Il decreto dev’essere assolutamente cambiato”.