Francesco Totti sfoggia la nuova moto | È un modello iconico e naturalmente costoso

Paparazzato dai soliti giornalisti, il “Pupone” è apparso in grande forma in un’inedita veste da centauro. Se una volta Francesco Totti preferiva le supercar, ecco che il traffico cittadino lo costringe a cambiare mezzo!

Non che sia un problema per l’ottavo re di Roma, come amano chiamarlo i suoi numerosissimi tifosi e fans che lo seguono anche ora che non veste più la maglia della sua squadra del cuore. Francesco Totti ha un garage ben fornito e a quanto pare, si può permettere anche una delle moto più apprezzate nella Capitale, ecco dove lo hanno sorpreso a sfrecciare su questo famoso mezzo.

Totti Canva 12_11_2022 Mondofuoristrada
Il Pupone si lancia nell’esultanza che gli è valsa il suo soprannome (Canva)

Amore per la maglia

Nel calcio moderno dove le operazioni di mercato vengono prima della fedeltà alla maglia per tantissimi calciatori, la figura di Francesco Totti, indimenticabile numero dieci che per tutta la carriera ha militato nell’AS Roma, non può non suscitare grande nostalgia nei tifosi più grandicelli. Nonostante numerose offerte arrivate da team blasonati come il Real Madrid, il Capitano ha sempre preferito restare in una squadra sicuramente competitiva ma che non ha vinto moltissimo negli ultimi dieci anni.

Ma “il Pupone” ha guadagnato qualcosa che nessun contratto con una squadra così dominante in Europa gli avrebbe potuto conferire: l’amore delle persone. I tifosi non scorderanno mai l’attaccante nemmeno ora che a 46 anni è arrivato al quinto anno di ritiro dal calcio giocato dopo ben 619 presenze e 250 reti tra cui alcune davvero da sogno come la rete segnata quasi dalla linea del fondo campo contro la Sampdoria qualche anno fa.

Totti WebSource 12_11_2022 Mondofruositrada
Francesco Totti si è ritirato nel 2017 (Web Source)

Inseguito dai media

Nonostante si sia allontanato dal suo sport preferito, Totti è ancora “vittima” dei paparazzi che lo inseguono costantemente sperando di portare a casa qualche scatto rubato. Dopo il suo divorzio con Ilary Blasi poi, la situazione è anche peggiorata: tutti gli amanti di gossip cercano di carpire informazioni sulla fine del rapporto tra i due che hanno chiesto più volte riserbo e rispetto.

Durante una di queste sessioni fotografiche però, un paparazzo ha scattato una foto interessante più per gli appassionati di motori che per quelli di calcio e pettegolezzi vari. Abbiamo infatti scoperto che oltre a possedere un bel parco auto che comprende una potente e costosa Lamborghini Urus, il Capitano ama anche le due ruote. Ecco con che mezzo si sposta per la città.

Pronto ad impennare!

Nelle città congestionate dal traffico come Roma che secondo ricerche europee è una delle metropoli in cui si trascorre in assoluto più tempo a cercare parcheggio o una scappatoia dalle code e dagli ingorghi, possedere una moto o uno scooter è fondamentale per salvarsi da queste situazioni antipatiche. Ecco perchè molti romani hanno trovato il giusto compromesso nello Yamaha T-Max, uno “scooterone” che vanta le dimensioni di un motorino – circa – e la potenza di una motocicletta vera e propria.

Pupone Web Source 12_11_2022 Mondofuoristrada
Totti in dolce compagnia sul suo T-Max di fiducia (Web Source)

Il famoso scooterone T-Max in produzione ormai da oltre dieci anni vanta una grande varietà di allestimenti e configurazioni ma quella utilizzata dal Pupone secondo i paparazzi che lo hanno sorpreso in sella con la nuova compagna Noemi Bocchi è la più diffusa: parliamo della versione 500, un bestione da 225 chilogrammi di peso per 48 cavalli di potenza che va bene per fare lo slalom nel traffico ma eventualmente pure per un bel viaggio da Roma ad uno dei pittoreschi borghi che si trovano nella regione.

Ora passiamo ai prezzi: il T-Max non sarà una Ducati Monster ma costa parecchio per essere in fin dei conti un motorino. Il mezzo a due ruote infatti ha un costo di circa 13.000 Euro in questa specifica versione, praticamente poco meno di un’utilitaria nuova di zecca. Dopo anni ed anni di militanza nella massima serie del campionato italiano, siamo sicuri che non sia una spesa che manderà in bancarotta il numero dieci più famoso del mondo.