Caro Benzina, ottime notizie per gli italiani: la decisione del Governo

Ottime notizie per gli italiani, per quanto concerne il caro benzina. La decisione del governo arriva in un momento delicato, i dettagli.

Il caro carburante difficilmente in passato si è fatto sentire come nel 2022. Un anno, quello che sta per finire, davvero complicato dal punto di vista di tasse e aumenti vari. Ogni automobilista e motociclista lo sa bene, con il caro carburante che ha subito un aumento veramente impressionante dei costi. In Italia, per rispondere ad una situazione così pesante dal punto di vista economico, è stato prorogato il taglio delle accise.

Caro benzina, buone notizie per gli italiani (Canva) 11 novembre 2022 mondofuoristrada.it
Caro benzina, buone notizie per gli italiani (Canva)

Un modo per limitare le spese dei cittadini; soprattutto per i tanti che usano un mezzo a motore per dirigersi a lavoro, magari con una famiglia da sfamare e tanti conti da saldare. Non parliamo di uno sconto unico nel suo genere, ma di certo capace di alleviare – seppur in minima parte – la spesa legata al carburante. Adesso è stato deciso di aumentare il taglio delle accise fino al 31 dicembre; vediamo i dettagli di tale scelta.

Taglio delle accise: la novità tutta italiana

Come stavamo precedentemente dicendo, il taglio delle accise è stato prorogato fino al 31 dicembre. Così ha voluto, deciso e infine stabilito il Governo Meloni nel Decreto Legge Aiuti Quater. Sono state confermate le anticipazioni inserite all’interno della nota di aggiornamento al documento di economia e finanza (Nadef). Sarà valido fino alla fine dell’anno corrente proprio il provvedimento varato dall’esecutivo Draghi a marzo, che aveva e ha tuttora l’obiettivo di ridurre gli esborsi a carico degli automobilisti.

Quello attuale, che scadrà fra meno di una settimana, prevede una riduzione di circa trenta centesimi per benzina e diesel e circa dieci per il GPL. Per quanto permane il metano, l’Iva verrà ridotta fino al 5%. Si tratta di un movimento importante da parte della Presidente Giorgia Meloni e i suoi stretti collaboratori: per tale taglio, è stato stanziato circa un miliardo di euro.

Taglio delle accise fino al 31 dicembre: i dettagli

Un miliardo di euro, sui nove destinati a tutte le misure inserite nel nuovo decreto legge, andrà a limitare il caro carburante. Un decreto che riguarda anche la rateizzazione delle bollette per le imprese e la proroga dei crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica o di gas. Sempre sul fronte carburanti, l’esecutivo ha deciso pure di aumentare l’attenzione sull’andamento dei listini. In poche parole, verrà costantemente controllata la dinamica dei prezzi venduti alla pompa, ma anche le componenti che li determinano.

Caro benzina, prorogato al 31 dicembre il taglio delle accise (Canva) 11 novembre 2022 mondofuoristrada.it
Caro benzina, prorogato al 31 dicembre il taglio delle accise (Canva)

Adolfo Urso ha spiegato che in questa fase segnata da forti tensioni sui mercati energetici “è necessario avere un quadro aggiornato e specifico delle attività di monitoraggio dei prezzi di beni e servizi di largo consumo”. Tale potenziamento delle analisi, considerando l’importante impatto sulla spesa delle imprese, famiglie e consumatori in generale, aiuterà a fornire un contributo utilie per le future decisioni del governo.