Citroen Ami, la rivoluzione è già arrivata: la piccola elettrica fa impazzire tutti

La city car elettrica senza patente che sta rivoluzionando la mobilità urbana: offre una soluzione pratica, accessibile ed eco-sostenibile 

Lanciata nel 2020, questa innovativa vettura a due posti si propone come un’alternativa conveniente ai mezzi di trasporto tradizionali, con un design unico e soluzioni pratiche che la rendono ideale per gli spostamenti brevi nelle affollate strade urbane.

Citroen Amy Buggy
Citroen Amy Buggy (Stellantis Media – Mondofuoristrada)

Compatta e funzionale, misura soli 2,41 metri in lunghezza, rendendola di fatto uno dei veicoli più piccoli sul mercato. Questa caratteristica la rende estremamente maneggevole, tanto da poter essere guidata in zone ad accesso limitato, come le ZTL o le aree pedonali, grazie alle sue dimensioni contenute e al suo motore elettrico a zero emissioni.

Citroen Ami: agile in città senza problemi, si guida senza patente

La Ami è caratterizzata da una batteria da 5,5 kWh in grado di garantire un’autonomia di circa 75 km, e raggiunge una velocità massima di 45 km/h. Grazie alle sue dimensioni compatte, la vettura si muove agilmente nel traffico cittadino, e il tempo di ricarica di sole 3 ore consente di ripristinare completamente la batteria utilizzando una presa domestica standard da 3 kW.

Dal punto di vista estetico, si distingue per il suo design unico, con una carrozzeria realizzata in plastica rinforzata con fibre di vetro che la rende leggera e maneggevole. Inoltre, è possibile personalizzare la vettura scegliendo tra diverse opzioni di colore e adesivi decorativi. L’auto si adatta allo stile del suo proprietario, e spicca per la sua unicità.

Uno dei principali vantaggi della Citroen Ami è la sua accessibilità. Questo veicolo può essere guidato senza la necessità di una patente di guida, aprendo le porte della mobilità anche a coloro che non hanno ancora conseguito la patente o preferiscono evitare i costi associati alla sua acquisizione. L’automobile è infatti classificata come ciclomotore grazie alla sua cilindrata inferiore a 50 cc e alla velocità massima di 45 km/h, consentendo anche ai minorenni di guidarla.

In particolare, è sufficiente avere almeno 14 anni di età e possedere il certificato di idoneità alla guida rilasciato dopo aver superato un esame teorico e pratico sulle regole stradali e sulla guida dei ciclomotori. Una volta ottenuto il CIG, è possibile guidarla senza la necessità di una patente di guida di tipo B.

Citroën Ami Buggy su strada
Citroën Ami Buggy è adatta ad ogni tipo di terreno ( Stellantis Media – mondofuoristrada.it)

La facilità d’uso della Ami si adatta perfettamente alle esigenze della vita urbana, qualunque sia il suo conducente. Il motore elettrico compatto offre un’accelerazione reattiva, che sicuramente piacerà ai giovani, mentre la sua agilità nelle manovre e la facilità di parcheggio la rendono ideale per gli spostamenti nelle strade affollate. Con un’autonomia adeguata anche per i pendolari urbani e una carica sufficiente per i tragitti quotidiani, la city-car di Citroen saprà soddisfare sicuramente le esigenze di chi vive in città.

Ami Buggy: La versione “off-road” della Citroen Ami

Citroen ha poi recentemente presentato la versione “off-road” o “da spiaggia” – come l’ha definita l’azienda – della Ami, chiamata Ami Buggy. Questa variante si ispira alle auto d’epoca come la Citroen Méhari degli anni ’60 ed offre un design e caratteristiche tecniche perfette per i terreni difficili.

Andando più nei dettagli, la Citroen Ami Buggy si distingue per il suo design avventuroso e informale. Basata sulla piattaforma della Ami, questa variante si presenta senza tetto e senza porte, offrendo un’esperienza di guida senza fronzoli e divertente. Con la sua configurazione a due posti affiancati, conducente e passeggero possono godersi il viaggio uno accanto all’altro, e l’accesso all’abitacolo avviene attraverso un’apertura laterale.

Esatto: il veicolo è senza tetto e senza porte, poiché stato progettato per abbracciare uno stile di vita libero e spensierato. Il design aperto consente ai passeggeri di godersi appieno l’esperienza di guida, sentendo il vento tra i capelli e l’ambiente circostante.

Come per la variante standard, la Ami Buggy è alimentata da un motore elettrico, e la sua velocità massima è limitata a circa 45 km/h, rendendola adatta per gli spostamenti urbani grazie anche ad corpo compatto, maneggevole e facile da parcheggiare. L’autonomia si avvicina a quella della versione standard della Ami, che è di circa 70 chilometri a seconda delle condizioni di guida. L’esperienza di guida a bordo della Ami Buggy è caratterizzata da comandi intuitivi per l’accelerazione, il freno e lo sterzo, con un focus particolare sull’essenzialità e sulla libertà di vivere un’avventura su quattro ruote.

Grazie a una politica di prezzi competitiva, questo veicolo rappresenta un’opzione economicamente vantaggiosa per chi desidera un mezzo di trasporto personale, elettrico e che non gravi eccessivamente sul bilancio. Con un prezzo di listino a partire da 7990 € in Italia, l’azienda offre anche formule di leasing a partire da 30 € al mese, comprensive di assicurazione e manutenzione.

Tirando le somme, Ami rappresenta un’opzione interessante per la mobilità urbana. Particolarmente adatta ad un pubblico giovane grazie al suo design innovativo e soprattutto per la possibilità di essere guidata senza patente di tipo B, il veicolo si è già ritagliato uno spazio importante nel ricco mercato italiano.

Impostazioni privacy