Formula 1, multa di quasi 2 mln di sterline a causa di Hamilton: decisione clamorosa

Dovrebbe essere l’anno della rivincita per Hamilton, ma nel primo GP di Formula 1 non ha brillato e di lui si continua a parlare tantissimo.

È ripartito il Circus della Formula 1. Tra delusioni, conferme e sorprese il primo Gran Premio della stagione è stato consegnato agli archivi. Sì è parlato tantissimo della prestazione offerta dalla Ferrari, con Sainz che ha finito la corsa, ma fuori dal podio. Mentre Leclerc è stato costretto al ritiro a causa dei soliti problemi di affidabilità della sua vettura.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton sempre al centro dell’attenzione in Formula 1 – Mondofuoristrada.it

Ha vinto ancora Red Bull, ancora con Max Verstappen davanti a tutti e le premesse portano a un nuovo ennesimo successo a fine stagione sia dell’olandese, che della sua scuderia. Sarà il terzo di fila? Presto per dirlo, manca ancora tantissimo al termine della stagione e con una sala gara disputata si possono dare solo giudizi parziali. L’altro grande deluso però è Lewis Hamilton.

Formula 1: Lewis Hamilton e tutti i problemi con Mercedes

Doveva essere l’anno della rivincita di Mercedes, del ritorno della casa dalla ‘Stella a tre punte’ nelle prime posizioni, ma in Bahrein l’inglese è arrivato quinto, dietro a Sainz quarto. Peggio ancora è andata a George Russel, settimo. Davanti a lui Lance Stroll su un’incredibile Aston Martin, con il giovane pilota autore di una vera e propria impresa, vista la condizione dei suoi polsi. Le immagini di lui che guida la sua monoposto nonostante il dolore sono diventate subito virali.

E a fine gara il pilota ha esternato tutta la sua rabbia per una situazione che non sembra poi essere diversa rispetto a un anno fa: “L’anno scorso ho detto delle cose, dei problemi che ci sono con la macchina. Sia, ho guidato tante auto nella mia vita. Quindi so di cosa ha bisogno un’auto e so di cosa non ha bisogno. È una questione di responsabilità. Si tratta di ammettere la propria responsabilità e di dire: ‘Sì, sapete una cosa? Non ti abbiamo ascoltato’”.

Mercedes Hamilton
Lewis Hamilton alla guida della sua Mercedes in Bahrein – Mondofuoristrada.it

Non si può quindi non parlare di Lewis Hamilton, del suo rapporto con Mercedes e una fiducia che almeno per ora sembra essere venuta meno, almeno per il momento. Ma c’è anche altro che riguarda da vicino l’inglese e vede interessata anche un’altra leggenda della Formula 1: Nelson Piquet.

Nelson Piquet le parole contro Hamilton potrebbero costare carissimo

Due anni fa, l’ex pilota parlò di Lewis usando epiteti razzisti. Qualcosa a cui l’inglese fa sempre molto attenzione. Accadde dopo il GP di Gran Bretagna, dove andò in scena una bella battaglia con Verstappen. Piquet, durante un’intervista, apostrofò in malo modo Hamilton. Non una novità perché il brasiliano in carriera non si è sottratto a insulti o atteggiamenti provocatori. Si era successivamente scusato, asserendo di non avere intenzioni razziste, ma venne comunque allontanato dal paddock della F1.

Anche perché esiste un precedente, sempre con il brasiliano protagonista, e in questo caso c’entra la lotta per il titolo tra l’inglese e il suo ex compagno, Nico Rosberg. Inutile dire che in tutte i due casi scattarono delle denunce e stando a quanto riporta O Globo, l’azione civile avviata contro sarebbe ora vicina a una svolta. L’ex pilota rischia una sanzione pari a 1.6 milioni di sterline.

Nelson Piquet
Nelson Piquet e le parole razziste su Hamilton – Mondofuoristrada.it