L’addio di Toto Wolff: la decisione sofferta di lasciarla per sempre | Fan distrutti

Arrivano nuove notizie su Toto Wolf, il team principal della Mercedes ha preso una decisione importante. Colpa del conflitto d’interessi?

Toto Wolf. Si continua a parlare tantissimo del team principal di Mercedes. IN primis per il suo futuro, tante le speculazioni viste le delusioni in Formula 1 degli ultimi due anni. C’è chi ha parlato di un possibile avvicendamento alla testa della casa tedesca. Per ora però l’austriaco resta ben saldo al comando, al suo posto.

Toto Wolf
Toto Wolf, team principal Mercedes – Mondofuoristrada.it

E poi c’è il prossimo Mondiale di F1. Quello che per la Mercedes dovrebbe essere quello del riscatto, dopo aver visto festeggiare per due anni di fila Red Bull. Ma se nel 2021 Hamilton e Verstappen hanno combattuto fino all’ultimo curva dell’ultimo circuito, nel 2022 invece la musica è stata completamente differente. Con la Ferrari che ha saputo inserirsi, conquistando il secondo posto sia nel Mondiale Piloti, che in quello costruttori.

Toto Wolf e le sue Ferrari: una storia d’amore al capolinea

Di Toto, come detto, si continua a parlare moltissimo. In questo caso, però, la Formula 1 non c’entra. Il team principal della casa dalla ‘Stella a tre punte’, infatti, è balzato agli onori delle cronache per la sua decisione di voler guidare solo vetture elettriche e tutte Mercedes, le EQ (anche se questi modelli sono destinati a finire fuori listino). A ‘rimetterci’ saranno le Ferrari, presenti nella collezione personale di macchine dell’austriaco.

Wolf è sempre stato un estimatore delle vetture storiche di Maranello, ma complice la sua scelta sulle abitudini di guida ha deciso di iniziare a vedere le sue Rosse. Una ‘LaFerrari’ e una ‘Ferrari Enzo’ sono già state vittime delle sue decisioni. E ora sembra essere arrivato il turno di una Ferrari F40, del 1990, operazione che Toto Wolf ha affidato alla concessionaria Tom Hartley Junior.

Ferrari F40
Uno dei gioielli di casa Ferrari: la F40

Il team principal ha conservato la vettura in condizioni ottimali, il tutto certificato da ‘Red Book’ di Ferrari Classiche. Inoltre Toto ha affidato la revisione completa della F40, all’ Autofficina Bonini Carlo S.r.l, esperti del settore. Pochissimi anche i Km fatti, poco più di 5000. Tutte condizioni che poteranno il prezzo della macchina ad alzarsi vertiginosamente, informazioni sui costi solo su richiesta.

Non poteva essere altrimenti, visto il proprietario e le condizioni della F40. Si pensa che per mettere le mani su quest’autentico gioiello serva più di un milione di euro. Che più o meno è la cifra spesa per gli altri esemplari della stessa macchina. Anche perché tra le macchine del Cavallino, questa, è una delle più apprezzate.

Ferrari F40, una supercar nell’anima

Modello pensato e realizzato per i 40 della prima automobile mai realizzata da Ferrari. Inoltre è uno degli ultimi progetti del Drake, Enzo Ferrari. Dalla fabbrica uscirono solo 1311 esemplari, per un periodo di produzione che va dal 1987 al 1992. Una macchina sì, ma un autentico successo, che fece subito breccia tra gli appassionati.

Motore da otto cilindri a V di 90°, 478 CV di pura potenza, grazie ai due turno e 577 Nm di coppia massima e 4000 giri/min. Una supercar in tutto e per tutto, come confermano anche i numeri: velocità massima 324 km/h. Da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi. Toto Wolf però ha deciso di separarsi dalla sua F40, spinto forse anche dal suo ruolo in Mercedes, per evitare un conflitto d’interessi.