Ferrari, la notizia è appena arrivata: arriva il nuovo pilota | Fan in delirio

Il 2023 è appena iniziato, per questo in vista della nuova stagione non deve essere lasciato niente al caso, a maggior ragione in una realtà importante come quella della Ferrari. A Maranello è stato così scelto il nuovo pilota.

In un settore competitivo come quello del motorsport avere una monoposto che sia in grado di affrontare tutte le situazioni di gara rappresenta certamente un passo importante per poter arrivare ad alti livelli. Questo, però, si vede spesso sulla lunga distanza, come è apparso evidente negli ultimi anni in casa Ferrari. La vettura di Maranello, infatti, iniziava spesso l’annata in modo positivo, al punto tale che alcuni, addetti ai lavori compresi, pensavano che fosse arrivato il momento per interrompere quel digiuno che dura ormai dal 2007. E invece, mese dopo mese, la vettura mostrava difetti spesso provocanti, che non erano evidenti in quelle guidate dagli avversari.

Ora che manca poco alla prima gara ufficiale, non può che esserci curiosità di sapere cosa dovremo attenderci e se davvero la “Rossa” riuscirà a essere all’altezza della Red Bull. La scuderia austriaca, forte di due titoli costruttori e piloti consecutivi, non può che partire con i favori del pronostico.

Ferrari circuito
Le Ferrari in pista – Foto | Pixabay – Canva

In casa Ferrari è il momento di cambiare

In ogni azienda, e la Ferrari non può che essere considerata tale anche nel motorsport, si può arrivare a decidere di dare un drastico cambio di rotta quando qualcosa non funziona come dovrebbe. E più di dieci anni senza la conquista di un titolo mondiale non possono che suonare come un campanello d’allarme che non può essere sottovalutato.

È proprio per questo che a poche settimanne dall’inizio ufficiale della stagione 2023 a Maranello si è deciso di pensare a un nuovo pilota. L’auspicio del team è che le sue caratteristiche possano permettergli di gestire al meglio la monoposto e di esaltarne così i punti di forza.

Niente paura, però, il cambiamento non riguarda nè Charles Leclerc nè Carlos Sainz, che saranno ai nastri di partenza in Formula Uno anche in questa nuova annata, pronti a smentire chi non crede che loro possano reggere ad alti livelli. C’è però una novità assoluta, che merita di essere celebrata a dovere: l’arrivo di Lilou Wadoux, prima donna a essere scelta dalla scuderia.

Il grande orgoglio di Lilou Wadoux

L’ingaggio di Lilou Wadoux da parte della Ferrari deve essere letto innanzitutto in ottica futura, in vrtù della sua giovane età, oltre che come una dimostrazione di fiducia da parte della scuderia, esattamente come qualche anno fa era accaduto con Leclerc.

Lilou è originaria di Amiens (Francia), ha solo 21 anni ed è stata scelta per entrare a far parte della scuderia dei piloti ufficiali GTA. A lei sarà affidato il compito di gareggiare nel FIA World Endurance Championship nella classe GTE Am al volante della Ferrari 488 GTE Evo #83 Richard Mille AF Corse al fianco di Luis Perez Companc e di un altro pilota ancora da definire.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Ferrari Races (@ferrariraces)

Essere scelta da una realtà importante come quella della scuderia di Maranello non può che essere motivo di orgoglio per una come lei, che è ancora agli inizi della sua carriera: “Farò del mio meglio per ripagare chi ha creduto in me – sono state le sue parole -. Sono pronta a dare il massimo e rappresentare uno dei marchi più famosi al mondo. La mia carriera è ancora agli inizi, ma questa nomina non può che rappresentare un passo importante per me”.

Questo le permette anche di passare alla storia come prima donna ad entrare nello schieramento degli ufficiali Competizioni GT: “Diventare un pilota ufficiale è un sogno che si avvera e che comporta grandi responsabilità. Non posso che essere orgogliosa e felice di entrare a far parte della famiglia Ferrari” – ha concluso.