Michael Schumacher, clamoroso ritorno: i fan sono pronti all’assalto

Una clamorosa novità per tutti i tifosi Ferrari e soprattutto di Michael Schumacher. A quasi 10 anni dal suo incidente giunge un ritorno che farà felici un po’ tutti.

Sono passati ormai quasi dieci anni da quando Michael Schumacher è costretto a vivere nel suo privato, tra cure e terapie costose e nella protezione totale di familiari ed amici stretti.

schumacher
Michael Schumacher – Mondofuoristrada.it

Nel dicembre 2013 Schumacher fu vittima del terribile incidente sciistico, che stava per costargli la vita durante le vacanze invernali sulle Alpi. Da quel terribile momento Schumi è lontano dal mondo delle corse e della sua amata Formula 1.

Nelle scorse ore è però giunta una notizia davvero esaltante per tutti i tifosi di Schumacher e della Ferrari. Un ritorno in grande stile che farà certamente impazzire i ferraristi e soprattutto i collezionisti d’eccezione.

La riproduzione della storica F2001 di Schumacher è all’asta

Per rendere omaggio a Schumacher ed alla sua storia leggendaria, la Ferrari ha deciso di creare un pezzo unico rappresenta i suoi successi con la Rossa. Ovvero la riproposizione di un’auto leggendaria: la F2001 con cui il tedesco vinse ben 9 gran premi nella stagione automobilistica 2001.

ferrari f2001
La Ferrari F2001 – Mondofuoristrada.it

Il prossimo 27 gennaio, l’asta Scottdale di Bonhams avrà infatti tra i suoi lotti una F2001, una delle vetture più vincenti della storia recente del Cavallino. Non si tratta però di una vettura completamente funzionante, ma una show car autorizzata, prodotta direttamente a Maranello. Una fedelissima riproduzione dell’auto utilizzata da Schumacher nella trionfale stagione 2001, con numerosi elementi in comune e con l’utilizzo di materiali originali.

Caratteristiche perfettamente simili a quelle della monoposto che, nella stagione automobilistica 2001, vinse il mondiale sia piloti che costruttori. Le sospensioni in fibra di carbonio, lo scarico in titanio ma anche ruote BBS calzate dagli pneumatici Bridgestone, per non parlare del sistema frenante Brembo e del volante messo a punto dall’allora Magneti Marelli. Vanterà anche la livrea ufficiale utilizzata dalle monoposto del Cavallino in quella stagione.

Il problema principale però resta lo spazio privato, perché servirà davvero un garage importante o un salotto da mille e una notte per esporre la monoposto riprodotta. Ma anche un esborso da almeno 500.000 euro, secondo le valutazioni dell’asta in questione.