Bollo auto 2023: la notizia è ufficiale | Automobilisti graziati dal governo

Buone notizie riguardanti il versamento del Bollo Auto 2023. La decisione ormai ufficiale rallegra di fatto gli automobilisti italiani e fa tirare un sospiro di sollievo anche per il passato.

Gennaio è il mese in cui moltissimi automobilisti italiani, o meglio i possessori di autovetture nel nostro paese, sono chiamati a pagare una delle tasse più odiate ed insensate in circolazione.

automobilisti
Buone notizie per gli automobilisti – Mondofuoristrada.it

Stiamo parlando del temibile Bollo auto, la tassa applicata dalle regioni e dalle province autonome in collaborazione con l’ACI che riguarda la circolazione del proprio mezzo, la quale va pagata ogni anno.

Giungono però ottime notizie, ormai anche ufficiali, per gli automobilisti. Il Governo con la nuova legge di stabilità ha deciso di effettuare una morsa meno stretta per quanto riguarda i debiti sul Bollo auto, ovvero per coloro che hanno ancora degli insoluti in tal senso.

L’idea del Governo Meloni è quella di non intasare la macchina burocratica dello Stato, visto che milioni di questi debiti per mancato pagamento del Bollo auto riguardano cifre irrisorie che rischiano soltanto di complicare la manovra tecnica e le pratiche burocratiche.

Tutte le agevolazioni per chi ha debiti con il Bollo auto

Ecco le manovre ufficiali che agevolano i debitori. Chi, alla data dell’1 gennaio 2023, ha maturato un debito fino a 1.000 euro relativo al periodo 2000-2015 vedrà cancellato d’ufficio il debito stesso. La sanatoria non riguardo solo le cartelle del bollo ma anche multe stradali e altri verbali amministrativi.

Altra buona notizia per i “ritardatari“. Coloro che hanno ottenuto sventuratamente una morosità per via del ritardo del pagamento del Bollo, possono vederselo estinguere in maniera automatica. Il limite dei 1.000 euro in tal senso va calcolato per singola cartella e non per l’arretrato complessivo. Dunque un’agevolazione complessiva niente male.

Bollo auto cancellazione 2023
Bollo auto cancellazione 2023 – Mondofuoristrada.it

Invece per i debiti oltre i 1.000 euro e per i bolli non pagati dal 2016 al 30 giugno 2022 sarà possibile saldare con pagamento unico con sconto su sanzioni e interessi entro il 31 luglio 2023, oppure rateizzare fino a un massimo di 18 soluzioni da corrispondere entro il 30 novembre 2027, con questo piano di rateizzazione a partire dall’anno in corso:

1 luglio 2023 (prima rata)
30 novembre (seconda rata)
28 febbraio 2024
31 maggio 2024
31 luglio 2024
30 novembre 2024

Ovviamente il consiglio è quello di pagare il prima possibile e senza perdere troppo tempo il Bollo auto in scadenza, per evitare che in futuro la situazione si complichi. Ma intanto per i vecchi morosi arrivano importanti sospiri di sollievo.