Spie avaria sul cruscotto dell’auto: come spegnerle senza andare in officina | Si risparmia una cifra

Quando si accende una spia sul cruscotto dell’auto scatta un attimo di panico per chi è alla guida, lo step seguente prevede di capire la causa del problema segnalato dal computer di bordo. Una fastidiosa luce gialla potrebbe essere spenta senza troppi problemi, al contrario di quanto pensano molti automobilisti.

Molte volte capita di andare in officina dopo l’accensione di una spia e, dopo aver pagato il conto, ecco che quella luce gialla si riaccende come per magia. A quel punto è necessario riportare il veicolo dal meccanico che dovrà tenersi l’auto per altri giorni, con ulteriori scompensi per il proprietario e il suo portafogli.

Questa luce gialla che tra poco vi illustreremo è forse la più temuta, non solo perché può segnalare un importante problema di avaria al motore, ma perché spesso è di difficile interpretazione, in quanto può segnalare problematiche di diversa natura e posizionamento, pur sempre legato al cuore pulsante che si nasconde sotto il cofano.

Luce gialla (foto Canva)
Luce gialla – Mondofuoristrada.it

La spia gialla di avaria motore

Stiamo parlando della spia avaria motore, quella luce che solitamente ha la vaga forma di un rubinetto e indica che qualcosa non funziona nell’area propulsore. A volte capita che, anche dopo il primo intervento in officina, non vuole saperne di spegnersi e lasciare tranquillo il proprietario dell’auto. Solitamente vuole segnalare disturbi al sistema di avviamento del motore o di iniezione o allo scarico.

In alcuni casi si consiglia anche di controllare il filtro dell’aria, che potrebbe risultare usurato e quindi basterebbe cambiarlo con una spesa minima o in seguito ad un normale tagliando. In certi casi però non basta…

Spia motore (web source)
Spia avaria motore – Mondofuoristrada.it

Come spegnerla con una spesa minima

Infatti, nonostante i dovuti interventi, la spia gialla si riaccende anche a distanza di tempo dal controllo in officina, con cadenza periodica o in maniera fissa. A volte basta spegnere e riaccendere il motore per farla scomparire, ma in un lasso di tempo indeterminato la rivediamo pulsare sul computer di bordo. Allora cosa bisogna fare? Occorre uno scanner di bordo, detto anche On-Board Diagnostic, che può essere acquistato anche online con una spesa minima.

Si tratta di un mini computer che si allaccia tramite cavo USB al connettore posizionato sotto la colonna dello sterzo (assente nelle auto più datate). Dopo esservi procurati questo dispositivo, inserite la chiave in posizione “on” e spegnete gli accessori dopo aver acceso le luci del cruscotto. Una volta premuto sulla voce “READ” vi appariranno una serie di codici che corrispondono ai vari strumenti. Annotati ogni codice per sapere a cosa corrisponde ogni stringa di numeri e codici, premete “Erase” o “Azzera” e la spia dovrebbe finalmente sparire in maniera definitiva, risparmiando così un bel gruzzoletto di soldi.