McLaren, asta da record per un modello storico: che battaglie con Michael Schumacher

McLaren, asta da record per un modello storico: che battaglie con Michael Schumacher. La vettura di Formula 1 è in vendita per un prezzo davvero esorbitante

I duelli in pista tra Hakkinen, Coulthard e Schumacher sono entranti nell’immaginario collettivo di tutti gli appassionati del Motorsport. A cavallo con il nuovo millennio la Ferrari e la McLaren si sono divisi l’egemonia del campionato mondiale.

McLaren 2001
La McLaren del 2001 in pista (AnsaFoto)

Gli anni d’oro di Michael Schumacher in Formula 1 sono coincisi con quelli della Ferrari, a cavallo del nuovo millennio. La Rossa di Maranello è riuscita a portare a casa la bellezza di 6 campionati mondiali costruttori e 5 piloti in modo consecutivo tra il 1999 e il 2004. Un’egemonia superata solo dalla Mercedes negli ultimi anni, dopo l’introduzione dei motori ibridi.

In quegli anni il noto marchio tedesco si occupava invece di fornire i propulsori alla McLaren, in un binomio estremamente fruttuoso dal punto di vista dei risultati sportivi. Mika Hakkinen riuscì a conquistare due titoli, nel 1998 e nel 1999, proprio davanti a Schumi, costituendo con Coulthard una coppia davvero solida. Arrivarono infatti altrettanti allori nei costruttori e una base solidissima anche per le stagioni successive.

Nel 2000, al termine di una battaglia serrata, il tedesco di Kerpen riuscì a sopravanzare l’asso finlandese nell’ultimo GP di Suzuka, portando a casa il terzo alloro personale e il primo con il Cavallino Rampante. L’anno successivo, quello del riscatto per gli uomini di Ron Dennis, si rivelò invece un flop, visto che la Ferrari riuscì senza troppa fatica a confermarsi sul tetto del mondo.

McLaren, il modello del 2001 finisce all’asta: si tratta di una vettura straordinaria

McLaren Ferrari
Le Ferrari davanti alla McLaren in pista (AnsaFoto)

Il team di progettisti, guidati dal genio di Adrian Newey, diede vita al progetto MP4-16, estremamente ricercato da un punto di vista aerodinamico. Il motore Mercedes-Benz V-10 da 3,0 litri con specifica FO110K ha offerto un upgrade dal punto di vista della potenza, ma si rivelò poco affidabile. Tutti ricordano il ritiro di Hakkinen a pochi giri dalla fine in Spagna, con una gara che sembrava ormai vinta.

Proprio il finlandese fu il più bersagliato dalla sfortuna, lasciando la piazza d’onore nel campionato piloti a David Coulthard, per la prima volta secondo alla fine dell’anno. La MP4-16 rimase comunque una vettura piuttosto rivoluzionaria, sulla cui base Newey costruì i modelli degli anni seguenti. Kimi Raikkonen sostituì il più esperto connazionale e riportò in auge il team nel 2003, quando sfiorò il titolo mondiale sempre in Giappone.

McLaren MP4-16: quanto costa la vettura guidata da Hakkinen e Coulthard

Mika Hakkinen McLaren
Mika Hakkinen sulla sua McLaren (AnsaFoto)

Tornando alla McLaren del 2001, però, oggi è diventata un’auto importante per i collezionisti, visto che si può acquistare all’asta da RM Sotheby’s. Il modello specifico, è stato prelevato dall’attuale venditore nel giugno del 2020 e si presenta in buone condizioni. A parte il motore, non quello originale, il resto della vettura è l’esatta versione che scese in pista nel campionato del mondo di Formula 1.

Il prezzo di vendita viene indicato nel range compreso tra 1,7 e 2 milioni di euro. Se pensate possa essere troppo caro dovreste sapere che una vettura di Formula 1 ha un valore minimo che si aggira su queste cifre. Le componenti tecniche utilizzate sono infatti assai costose, così come l’unicità di alcuni pezzi. Inoltre il valore affettivo, visto che rimane una delle poche monoposto ad aver battuto in pista Michael Schumacher con la Ferrari.