Torna il bonus più atteso dagli italiani: come funziona e chi può richiederlo

Tanti italiani possono sorridere. Infatti, sono finalmente iniziate le prenotazioni per richiedere un incentivo tanto agognato. Di cosa si tratta? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa misura messa in atto dal Governo del nostro Paese.

Il 2023 per gli automobilisti italiani non si è aperto proprio al meglio, per usare un eufemismo. Infatti, milioni di persone devono fare i conti con i rincari dovuti allo stop sul taglio delle accise sui vari carburanti. Questo ha deciso il Governo Meloni. Anche sul fronte autostrade la situazione non è rosea, dal momento che tutti i tratti autostradali gestiti da Autostrade per l’Italia – circa il 50% del totale – hanno subito rincari sui pedaggi.

Bonus auto 10 gennaio 2023 mondofuoristrada.it
Ecco il bonus tanto atteso (Mondo Fuoristrada.it)

Fortunatamente c’è anche una notizia positiva. Infatti, a partire dalle 10 di martedì 10 gennaio 2023 sono partite le prenotazioni su un bonus tanto atteso da centinaia di migliaia di persone. A cosa ci riferiamo? Ecco tutti i dettagli su questa mossa comunicata una settimana fa dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Ecco il bonus tanto atteso

Dalla mattinata di martedì 10 gennaio è scattata la possibilità di accedere presso una piattaforma online per garantirsi la possibilità di ricevere l’ecobonus per auto e moto a basso impatto ambientale. Le prenotazioni dovranno essere fatte sull’apposita piattaforma ecobonus.mise.gov.it. Solo, così, tantissimi italiani potranno sfruttare i soldi stanziati dal Governo per l’ecobonus per auto e moto non inquinanti o a basse emissioni.

Il presidente del Centro Studi Promotor, Gian Primo Quagliano, si auspica che i soldi stanziati dal Governo siano effettivamente utilizzati dagli italiani per l’acquisto di auto elettriche o ibride. Nel 2022, infatti, la risposta non fu soddisfacente e molte persone sfruttarono il bonus per l’acquisto di tradizionali auto a motore endotermico. Sono stati stanziati 630 milioni di euro complessivi per questi incentivi, messi in atto per comprare veicoli a basse emissioni. Il bonus potrà essere sfruttato per acquistare autoveicoli, motocicli e veicoli commerciali.

Quali veicoli rientrano nell’ecobonus?

Prima di rispondere a questa domanda, è importante dire che le prenotazioni per questi incentivi dovranno essere fatte solo dai concessionari su espressa richiesta degli acquirenti dei veicoli. Sono stati stanziati 230 milioni per l’acquisto di auto elettriche, con emissioni comprese nella fascia fra 0 e 20 grammi di anidride carbonica per chilometro, mentre sono stati 235 i milioni stanziati per le auto ibride, con emissioni fra 21 e 60 grammi di anidride carbonica.

Incentivi acquisto auto 10 gennaio 2023 mondofuoristrada.it
Ecobonus: ecco tutti i soldi stanziati (Mondo Fuoristrada.it)

Per le auto a basse emissioni con motore endotermico, invece, i soldi stanziati per gli incentivi risultano essere 150 milioni di euro. Tutti gli italiani potranno ricevere bonus compresi fra i 2.000 e i 5.000 euro, a seconda del veicolo comprato e se sia presente un altro mezzo da rottamare. Per esempio, per acquistare una auto elettrica si riceveranno 5.000 o 3.000 euro di incentivo, a seconda se sia presente o meno una macchina da rottamare.