Valentino Rossi, che attacco dal rivale: le dichiarazioni dello spagnolo sono pesanti

Valentino Rossi è uno dei più forti piloti motociclistici di sempre. Ma il rivale lo punzecchia proprio nell’orgoglio. Come la prenderà il dottore?

Dichiarazioni destinate a far discutere. E non sappiamo come possa prenderle Valentino Rossi. Come ben sappiamo, i rapporti tra il “Dottore” e Marc Marquez non sono mai stati idilliaci. E ora, a infuocare la posta, arrivano anche queste frasi che esplodono come una bomba.

Valentino Rossi (Ansa) 17.12.2022 fuoristrada
Valentino Rossi (Ansa)

Valentino Rossi è uno dei più forti piloti motociclistici di sempre. Nella sua incredibile carriera ha conquistato ben nove titoli mondiali (cinque dei quali vinti consecutivamente tra il 2001 e il 2005). E’ l’unico pilota nella storia del motomondiale ad aver vinto il titolo in quattro classi differenti: 125 (1), 250 (1), 500 (1) e MotoGP (6).

Come dicevamo, il “Dottore” e lo spagnolo Marc Marquez non si sono mai amati. Rossi, in particolare, ha spesso accusato il collega di essere troppo spregiudicato, di effettuare manovre azzardate che mettevano a rischio non solo la sua incolumità, ma anche quella degli altri piloti che si scontravano con lui sui circuiti di tutto il mondo.

Ciononostante, l’oggi 29enne pilota, anche a dispetto dei tanti guai fisici degli ultimi anni, è tra i corridori più titolati della storia del motociclismo. E’ campione del mondo della classe 125, della Moto2 e assoluto dominatore della MotoGP nel 2013 e 2014 e dal 2016 al 2019. Dall’esordio nel 2008, sui circuiti del motomondiale ha disputato ben 231 gran premi. 85 le gare vinte, ben 139 i podi. Nel suo palmares anche 91 pole position e 75 giri veloci.

Dichiarazioni al vetriolo

A rendere ancor più infuocata una rivalità mai sopita, adesso arrivano anche le dichiarazioni di un altro storico rivale di Valentino Rossi che, forse anche per ragioni campanilistiche si schiera fermamente dalla parte di Marquez. Addirittura, lo spagnolo viene definito “il pilota più forte della storia”.

E non possiamo non notare un pizzico di astio e risentimento in queste frasi, dato che arrivano da un altro spagnolo, che con Valentino ha spesso dovuto cedere il passo. Parliamo infatti di Sete Gibernau, pilota nativo di Barcellona, attivo tra gli anni ’90 e gli anni 2000.

Gibernau ha corso sia in 250, sia in 500, sia in MotoGp. In carriera, 191 gran premi disputati con 9 gare vinte e 30 podi. Nel palmares anche 13 pole position e 8 giri veloci. Un pilota che non è mai riuscito a vincere il titolo, anche per via del fatto di essere stato contemporaneo di un “mostro” come Valentino Rossi. E così, il suo miglior risultato è quello della stagione stagione 2004 in MotoGp, su Honda, dietro proprio a Valentino Rossi.

Sete Gibernau e Valentino Rossi (web source) 17.12.2022 fuoristrada
Sete Gibernau e Valentino Rossi (web source)

E, allora, nelle sue dichiarazioni, forse c’è da rintracciare anche un tono piuttosto piccato. Marquez, infatti, viene definito addirittura “un eroe”, che, a detta di Gibernau può dare ancora molto al motociclismo, già a partire dalla prossima stagione.