Il Governo fa il regalo di Natale agli automobilisti: stanziata cifra esagerata per il nuovo bonus

Regalo di Natale da parte del Governo a tutti gli automobilisti: arriva un nuovo bonus che consentirà un risparmio gigantesco.

L’inizio di dicembre è stato accompagnato da qualche polemica nei confronti di Giorgia Meloni e del nuovo governo per quanto riguarda l’aumento del costo della benzina. Proprio in concomitanza con l’inizio dell’ultimo mese dell’anno, infatti, è coinciso l’abbassamento del taglio delle accise previsto dal decreto aiuti firmato dal precedente governo. Sul web dunque ha cominciato a girare un vecchio video pubblicato dalla leader di Fratelli d’Italia quando ancora era all’opposizione, nel quale accusava lo stato di “rubare” agli italiani il denaro proprio con le accise sul carburante.

Governo regalo automobilisti
Giorgia Meloni – Ansa Foto – Mondofuoristrada.it

Attualmente non è chiaro se il governo Meloni inserirà all’interno della manovra di bilancio un ulteriore taglio delle accise sul carburante per i primi mesi del 2023. Gli italiani sperano in questo tipo di aiuto perché la crisi economica globale ha spinto in alto l’inflazione e questo si ripercuote anche sul costo dei carburanti. In questa fase di transizione, in cui molti non possono ancora permettersi una spesa che gli consenta di passare ad un veicolo elettrico, aiutare chi ha più bisogno calmierando il prezzo della benzina sarà importante. Per questa ragione l’evidente dissonanza tra il video e quanto stava accadendo in quei giorni ha fatto storcere il naso a molti, ma pare che il governo si stia muovendo per venire incontro agli automobilisti.

Bonus 80% per l’acquisto delle colonnine di ricarica private

Di recente, infatti, è stato approvato un emendamento grazie al quale sarà possibile risparmiare l’80% della spesa necessaria all’acquisto e all’istallazione delle colonnine di ricarica private per vetture elettrice. Si tratta di un bonus dell’80% sull’acquisto delle colonnine che prevede la restituzione o lo sconto sul prezzo di vendita tramite la cessione del credito di quasi tutta la somma. Gli italiani che sono intenzionati a passare alle vetture elettriche e che dunque dovranno sostenere questa spesa per caricare il mezzo sotto casa, potranno ottenere la colonnina che preferiscono spendendo solo il 20% del costo di listino fino ad un massimo di 1.500 euro.

Governo regalo automobilisti
Colonnine di ricarica ultra fast per auto elettriche – Ansa foto – Mondofuoristrada.it

Oltre allo sconto fiscale è previsto anche un risparmio sul costo di ricarica per coloro che decino di aderire alla sperimentazione di Arera per l’aumento della potenza di ricarica da 3,5 a 6 Kw. Per aderire alla sperimentazione e risparmiare sui costi di ricarica nelle ore notturne è sufficiente scegliere una delle colonnine di ricarica intelligente inserite nell’apposita lista del sito del GSE. I cittadini interessati dovranno presentare domanda sul sito del GSE e per farlo avranno bisogno solo dello SPID. La domanda per effettuare la richiesta è infatti contenuta all’interno del sito e bisogna compilarla online. Per entrare a far parte della sperimentazione c’è tempo fino al 31 dicembre del 2023, mentre i fondi stanziati per il bonus 80% – 40 milioni – dovrebbero essere sufficienti anche per l’anno successivo (è già previsto il rinnovo del bonus per il 2024 e in caso di mancanza di fondi verrà rifinanziato).

Aumentano le richieste sul sito GSE

Il passaggio alle vetture elettriche sarà prima o poi obbligato per tutti gli automobilisti, ma già oggi che si sta effettuando una transizione soft i dati cominciano ad essere incoraggianti. Sicuramente lo stanziamento di incentivi governativi per l’acquisto di auto ibride o elettriche ha avuto un forte impatto. Un risparmio sull’acquisto che si somma negli anni a venire a quello sul consumo del carburante. Chiunque può usufruire delle colonnine di ricarica presenti in città e ci sono luoghi di lavoro in cui sono state installate colonnine che sono a disposizione degli impiegati. C’è anche da considerare che chi possiede auto elettriche non paga la sosta in parcheggi solitamente a pagamento.

Governo regalo automobilisti
Colonnine di ricarica ultra fast per auto elettriche – Ansa foto – Mondofuoristrada.it

La comodità di avere una colonnina di ricarica privata è sicuramente qualcosa a cui i cittadini possessori di auto elettriche vogliono avere. In tal senso il bonus è un incentivo all’acquisto, così come i costi calmierati di ricarica previsti per chi acquista colonnine presenti nella lista del GSE. Stando ai report effettuati dalla società nel 2021, le richieste di inserimento nella sperimentazione sono in aumento proprio nel mese di dicembre. Nell’ultimo mese dello scorso anno sono salite a 885, la maggior parte dal nord Italia (307 dal nord-oveste e 227 dal nord-est). Il 20% delle richieste è pervenuto dalle città di Milano e Roma (le più grandi e fornite di servizi), mentre la maggior parte delle richieste è pervenuta dalla Lombardia.