Lancia Delta Integrale, finisce in vendita il modello “limitato” | “Mai” usata in 30 anni di vita

Sul web viene venduta all’asta il modello più iconico della Lancia in una versione mai vista prima: un’occasione da non perdere.

Per chi è nato a partire dalla seconda metà degli anni ’90, la Lancia è una casa automobilistica principalmente associata alla produzione di auto stradali. Il modello di maggiore successo, quello più diffuso della casa automobilistica italiana è infatti la “Y“, un’utilitaria che unisce ad una linea giovanile, caratteristiche da citycar e motorizzazioni da città. Per chi dunque arriva all’età della patente in questo nuovo millennio, Lancia è quanto di più distante dal mondo delle competizioni e dalle automobili sportive. D’altronde la casa automobilistica non ha una tradizione gloriosa come altri marchi nostrani e soprattutto non si è mai dedicata alla vendita di modelli di lusso.

Lancia Delta Integrale
Lancia Delta Integrale – Mondofuoristrada.it

Tuttavia non è sempre stato così e Lancia ha anche un passato glorioso nel mondo delle competizioni sportive. Il fatto che se ne sappia meno è dovuto alla “nobiltà” della competizione sportiva a cui prendeva parte. Le Lancia infatti non gareggiavano in Formula 1 e nemmeno nei campionati di Gran Turismo, però erano una delle scuderie di maggior successo nel campionato del mondo di Rally. Disciplina dall’indiscusso fascino per chi la pratica, ma sicuramente meno appassionante per chi la deve seguire in tv, motivo per cui è meno commercializzabile e con minore visibilità in televisione.

Il dominio della Lancia Delta HF Integrale

Lancia Delta Elettrica
Lancia Delta Elettrica – Mondofuoristrada.it

A metà degli anni ’80, Lancia ha deciso di progettare un nuovo modello di auto allo scopo di iscriverla al campionato mondiale di Rally al posto della “vecchia” Delta HF 4WD. Il modello, molto simile al precedente, era semplicemente uno step evolutivo ed è stata presentata al Salone di Francoforte sotto il nome di Delta HF Integrale. L’anno successivo il modello è stato iscritto al campionato del mondo di Rally ed ha ottenuto il successo al primo tentativo con il pilota italo-finlandese Miki Bianson (gli altri piloti hanno completato il podio della competizione mondiale). La Delta HF Integrale era di un altro livello ed ha conquistato anche il campionato mondiale dell’anno successivo (ottenendo anche il secondo posto).

Il dominio è stato interrotto nel 1990, ma non perché ci fossero vetture migliori, tanto che i due piloti della Lancia ottenero sia il secondo che il terzo posto del podio. Nel 1991 la Lancia Delta HF Integrale nella sua versione Evo, ottenne nuovamente la vittoria del titolo ed un ulteriore doppietta. L’ultimo anno della Delta Integrale nel campionato del mondo di Rally è stato il 1992, stagione in cui i piloti Lancia ottenero il secondo ed il terzo posto nella classifica generale.

Lancia Delta HF Integrale Evo II in vendita ad un prezzo da record

Come sempre capita quando un modello di auto diventa talmente dominante da conquistare più titoli mondiali, anche nel caso della Lancia Delta HF Integrale è nato un vero e proprio culto. Nel periodo in cui il prototipo correva nel campionato Rally senza rivali all’altezza, Lancia ha anche commercializzato un modello depotenziato per il mercato stradale. Un modello di auto che è andato letteralmente a ruba e che ancora oggi è uno dei più amati e desiderati dagli italiani.

Lancia Delta HF Integrale Evo II
Lancia Delta HF Integrale Evo II – Mondofuoristrada.it

In queste ore sul portale d’asta ‘Collectingcars‘ viene venduta una Lancia Delta HF Integrale Evo II prodotta nel 1994. L’auto è di un colore giallo sgargiante, sterzo, pedaliera e sedute da corsa, cerchi in lega e alettone posteriore. Il venditore informa che si tratta di un 2.0 turbo benzina da 16 valvole con 250 cv. Un vero e proprio bolide in condizioni perfette sia per quanto riguarda la carena che per quanto riguarda gli interni. Anche il motore è sostanzialmente nuovo, visto che il precedente proprietario ha percorso solo 25mila chilometri. Il prezzo d’asta al momento è di 77.500 euro, ma l’asta si chiuderà domani pomeriggio e potrebbe salire ulteriormente.